Comunicato Stampa: 'Sottosuoni' XII edizione, vincono I 5 dell'Oca Giuliva

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

“Sottosuoni"
Suoni e segnali dal sottovuoto urbano
XII edizione
Cagliari, 28 novembre > 15 dicembre 2006


I 5 dell’Oca Giuliva vincono
la dodicesima edizione di “Sottosuoni”.

* “Sottosuoni” edizione numero dodici: vincono I 5 dell’Oca Giuliva. La rassegna-concorso per gruppi emergenti del panorama sardo della musica indipendente, ideata e organizzata dalla cooperativa Vox Day, ha espresso ieri sera (venerdì 15 dicembre) il suo verdetto. Nella finalissima al “Transilvania Live” di Cagliari, la band in arrivo dalla vicina Marmilla (Barumini, Lunamatrona e Gonnosnò) ha raccolto il maggior punteggio nel computo dei voti del pubblico in sala e della giuria “tecnica”, composta da giornalisti specializzati e addetti ai lavori: John Vignola (Radiodue Rai - Mucchio Selvaggio), Enrico Veronese (Rockit - Blow up), Michele Lionello (Voci per la libertà), Marco Pilia (Knifeville records) e Sandor Von Mallasz (Tune - Fit).

Vittoria sul filo di lana, perché hanno raccolto consensi e impressionato per la qualità delle rispettive proposte anche le altre quattro formazioni in gara: Reggae Family, 21 Grammi, Lost Brand e Sistema. Approdati all’appuntamento di ieri attraverso la lunga selezione eliminatoria delle settimane scorse (erano ben quaranta le band iscritte quest’anno a “Sottosuoni”), i cinque gruppi finalisti hanno avuto, come di consueto, quindici minuti a testa per mettere in mostra il meglio del proprio discorso musicale. Hanno prevalso alla fine I 5 dell’Oca Giuliva, capaci di far musica e divertire al tempo stesso. Nati come blues band, tre anni fa si sono convertiti al beat, ma con una vena di sana “demenzialità” a irrorare di ironia ritmi e sonorità dei “favolosi anni Sessanta”. Una formula convincente non solo sul piano strettamente musicale, ma anche su quello “performativo”, con gags e trovate sceniche in sintonia coi testi. Mattatore, il cantante Roberto Frailis (“il grosso”), fiancheggiato nelle sue performance dal fratello Alessandro (“Il corpo di ballo”), con Velio Serra (“il lussurioso”) e Andrea Orrù (“il lento”) alle chitarre, Daniele Sideri (“il nazareno”) al basso e Giorgio Lilliu (“il mascalzone”) alla batteria.

Con la palma della vittoria di “Sottosuoni” 2006, I 5 dell’Oca Giuliva si portano a casa l’opportunità di suonare su un palcoscenico nazionale gemellato al concorso sardo: con ogni probabilità si tratterà del festival “Territorio Musicale” di Urbino, in programma a luglio. Un premio in linea con l’obbiettivo principale che Vox Day persegue da sempre attraverso la sua iniziativa: quello di promuovere e incoraggiare le nuove realtà della scena indipendente sarda.

La dodicesima edizione di Sottosuoni è andata in porto grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato allo Spettacolo e Attività Culturali e Assessorato alla Programmazione), della Presidenza della Provincia di Cagliari e del Comune di Cagliari (Assessorato alla Cultura e Assessorato alle Politiche Giovanili), e con la collaborazione dell’emittente televisiva Videolina, che manderà in onda prossimamente una sintesi della serata finale di ieri.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Claudio Buja (presidente Universal Music Publishing)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.