Soul revival: rinasce la Stax (con Isaac Hayes e Angie Stone)

Tira aria nostalgica, nell’industria discografica, o quantomeno una forte volontà (scaramantica?) di riportare in vita nomi, marchi e loghi che hanno fatto la storia della musica registrata. Così, mentre la rete televisiva CBS si riappropria dell’omonima etichetta discografica (vedi News), il gruppo Concord è pronto a rilanciare la leggendaria Stax Records, l’etichetta di Memphis di cui ha ereditato marchio e catalogo da quando nel 2004 ha acquistato la Fantasy (vedi News), e che negli anni ’60 e ’70 segnò una stagione indimenticabile della musica soul grazie ad artisti come Otis Redding, Sam & Dave, Rufus Thomas, Booker T & the MG’s, Staple Singers e Isaac Hayes. Proprio quest’ultimo, il “Black Moses” che nel novembre del 1971 sbancò le classifiche americane con la colonna sonora di “Shaft” e con il tema conduttore del film , è il primo artista messo sotto contratto dalla nuova Stax insieme ad Angie Stone (“le radici e il futuro della tradizione soul”, ha spiegato il direttore artistico della Concord John Burk). La talentuosa vocalist e autrice nera figura anche nei crediti dell’album che segna il debutto del nuovo catalogo, un tributo alle canzoni di Maurice White (Earth, Wind & Fire) intitolato “Interpretations” a cui partecipano anche Chaka Khan, Me'Shell Ndegeocello e Musiq Soulchild. Novità a parte, la Concord ha in programma di celebrare i prossimi 50 anni della Stax (nata nel 1959 per iniziativa di due bianchi, Jim ed Estelle Stewart) ripubblicando antologie e classici in edizione deluxe, più inediti e rarità recuperate dagli archivi.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.