Arise, Sir Ringo. Campagna per il batterista dei Beatles

Arise, Sir Ringo. Campagna per il batterista dei Beatles
John Lennon e George Harrison sono morti e, dunque, fuori gioco. Paul McCartney è Sir. Perché l'altro componente superstite dei Beatles non è Sir anche lui? Se lo chiede, piuttosto giustamente, il "Sun". Il maggiore quotidiano popolare britannico ha lanciato una campagna affinché anche Ringo Starr possa essere insignito dell'onorificenza. Il ragionamento del tabloid è semplice: sono Sir pure Tom Jones e Cliff Richard, simpatici e bravi ma che non hanno certo rivoluzionato la musica come i Fab Four, quindi perché l'ex batterista del gruppo più famoso del mondo non lo è? Il "Sun" suggerisce ai suoi milioni di lettori d'andare online ed aggiungere il proprio nome alla lista di una petizione ufficiale; già, perché quest'anno -per la prima volta- il governo britannico considererà in maniera ufficiale le petizioni via Internet. Tra coloro i quali si sono fatti già sentire c'è chi ricorda che Ringo, vero nome Richard Starkey, finora ha ricevuto una sola onorificenza ufficiale: la MBE, quella che ottenne da Buckingham Palace, dietro proposta dell'allora premier Harold Wilson, nel 1965 con i suoi tre colleghi. Sarà il 2007 l'anno buono per sentire la regina Elisabetta (o chi per lei: a volte ci pensa il principe Carlo) dire la formula di prammatica con la quale si proclama "cavaliere" un personaggio illustre? Chissà, forse stavolta ci sarà davvero un "arise, Sir Ringo".
La petizione: http://petitions.pm.gov.uk/Ringostarr.
Dall'archivio di Rockol - festeggia il compleanno a Nizza con Joe Walsh
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.