Addio a Ahmet Ertegun, il fondatore della Atlantic

La notizia non giunge purtroppo inattesa, dal momento che i medici che lo avevano in cura avevano lasciato poche speranze (vedi News): Ahmet Ertegun non ha superato il coma profondo in cui era caduto per i postumi di una caduta che gli aveva procurato un grave ematoma cerebrale ed è spirato ieri, 14 dicembre, a New York, assistito dai suoi familiari. Aveva 83 anni.
“Tutti noi alla Atlantic Records siamo profondamente rattristati dalla perdita del nostro fondatore e mentore”, ha detto in una nota scritta il presidente dell’etichetta Craig Kallman. “La comunità musicale ha perso un pioniere e un’icona, e noi abbiamo perso il nostro padre”. “Ahmet”, ha aggiunto il presidente/ad di Warner Music Edgar Bronfman Jr.,”ha insegnato a tutti noi come vivere con passione, integrità, generosità. Ci mancherà moltissimo”.
Ertegun, figlio di un diplomatico turco, aveva fondato la Atlantic nel 1947 con l’amico Herb Abramson (poco più tardi si sarebbe unito anche il fratello Nesuhi, grande appassionato di jazz e produttore per l’etichetta di storiche incisioni di John Coltrane, Charles Mingus, Ornette Coleman): dopo aver costruito un formidabile roster di artisti r&b e soul tra gli anni ’50 e ’60 (Ray Charles, Drifters, Aretha Franklin, Wilson Pickett e Otis Redding, attraverso la licenza di distribuzione del catalogo Stax) trasformò la sua etichetta in una punta di diamante del rock mettendo sotto contratto e lanciando band Led Zeppelin, Crosby, Stills & Nash e AC/DC. Ceduta l’impresa a Warner Bros.-Seven Arts nel 1967, ha conservato fino al momento della morte incarichi dirigenziali e un ruolo attivo di consulente creativo nell’ambito del gruppo Warner.
Un servizio funebre pubblico verrà celebrato a New York dopo la fine dell’anno; successivamente il corpo di Ertegun verrà sepolto in Turchia.
Dall'archivio di Rockol - Virtual Time, 'Waves Are Calling' #Nofilter per Rockol
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.