Offerta insufficiente, EMI chiude le trattative per la vendita

Nulla di fatto: con una comunicazione ufficiale diffusa nella giornata di giovedì, 14 dicembre, che ha subito prodotto un crollo del 10 % del titolo in Borsa, la società inglese ha fatto sapere che “le discussioni con un offerente si devono considerare concluse” e che, di conseguenza, sfuma per il momento ogni ipotesi di una sua cessione a terzi. Il motivo, spiega ancora la nota ufficiale, è di natura economica: “Il cda della EMI non ha ricevuto un’offerta che rifletta le prospettive e il valore della società e che possa essere raccomandata agli azionisti”.
Il comunicato non precisa il nome del potenziale compratore: gli osservatori di mercato, com’è noto (vedi News), ritengono tuttavia trattarsi della holding finanziaria Permira che aveva già tentato senza successo la scalata alla catena di negozi HMV (un tempo parte anch’essa del gruppo EMI).
Dall'archivio di Rockol - Gli album essenziali del rock italiano anni Novanta
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.