edel, terzo anno in attivo passando dalla discografia all'entertainment globale

La società di Amburgo fondata e diretta da Michael Haentjes sembra aver superato il momento difficile da sovra-crescita (vedi News), e per il terzo anno consecutivo registra un attivo di bilancio che le permette di pianificare la distribuzione di dividendi ai suoi azionisti (0,20 euro per azione). I dati preliminari sull’anno finanziario chiuso al 30 settembre indicano infatti un incremento nel fatturato di gruppo da 129,3 a 137 milioni di euro e un profitto netto di 11,2 milioni; tra i maggiori successi discografici dell’anno si segnalano gli ultimi album di Deep Purple e Chris de Burgh.
edel, che oggi controlla nove filiali europee con oltre 750 dipendenti, è nata come etichetta e “holding” musicale con ramificazioni nel campo della produzione e distribuzione discografica, del marketing artistico e delle edizioni ma ora, ha sottolineato Haentjes, il suo business si estende “molto al di là del raggio d’azione di una casa discografica tradizionale”, con la produzione e la commercializzazione di libri, audiolibri, earBooks (un suo trademark) e videogames, e una divisione servizi logistici e industriali, optimal media production, che produce e distribuisce supporti fisici e digitali per aziende terze (anche del settore bancario e informatico) e che oggi rappresenta il maggior elemento di spinta nello sviluppo economico del gruppo. “Siamo ben avviati verso l’obiettivo di diventare una società di entertainment integrata”, ha detto Haentjes, “e siamo convinti che lo faremo con successo”: intanto, proprio a marcare l’allargamento di orizzonti, edel records GmbH è stata ribattezzata edel entertainment.
Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.