Comunicato Stampa: In arrivo 'You should play in a band'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

You Should Play In A Band
"You Should Play In A Band"

(Black Candy / Audioglobe)

Un concerto acustico diventa per la bolognese Juniper Band, apprezzata realtà indie nostrana, il punto di partenza per una nuova storia da raccontare: You Should Play In A Band. Un progetto parallelo che nasce per divertimento ma che ben presto assume vita propria: sono sufficienti l’arrivo di una seconda voce, femminile, di un’altra chitarra e il coinvolgimento di un buon numero di ospiti per dare vita ad “un’entità che crescerà libera e indipendente dal suo attuale cordone ombelicale”. La nuova veste delle canzoni, più sommessa, sposta l’orizzonte sonoro verso una America tradizionale, dalle venature folk e country, ma non dimentica il sostrato di avvolgente elettricità che anima le versioni originali. Nella nuova creatura convergono brani della Juniper Band più o meno stravolti (Tweedle, Ropes, Cold Bodies, To The Glow, Gemini, Every Hour Wounds Blue Star), titoli originali (Borders Of Love, Our Beatiful Land) e cover (When You Dance I Can Really Love di Neil Young, World War Pigs di Julian Cope). Un repertorio che si muove tra suggestioni morriconiane e western, organetti impolverati, scorie elettriche e limpidi accordi acustici, creando un mondo parallelo che non è semplice celebrazione di una tradizione che nutre il nostro immaginario musicale ma riesce a vivere di una struggente luce propria.

La tracklist:
01. Borders Of Love
02. Our Beautiful Land
03. Ropes
04. Gemini
05. Every Hour Wounds, Last One Kills
06. Cold Bodies
07. To The Glow
08. When You Dance I Can Really Love
09. World War Pigs
10. Tweedle
11. Blue Star

Gli You Should Play In A Band nascono nel maggio del 2005, in occasione di un concerto acustico della Juniper Band: in quella occasione il gruppo bolognese decide di intraprendere un nuovo percorso reclutando la cantante Maria Giulia Degli Amori e il chitarrista Lele Montanarella. All’omonimo esordio, registrato nel settembre del 2005 da Bruno Germano (Settlefish) e Gianluca Turrini presso il Vacuum Studio di Bologna, prendono parte numerosi ospiti: Tiziano Bianchi dei Portfolio alla tromba, Vittorio Demarin dei Father Murphy al violino e lo stesso Bruno Germano alla chitarra. Glitter&Soul

www.youshouldplayinaband.com
www.myspace.com/youshouldplayinaband
www.blackcandy.it
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Paolo Salvaderi (Radio Mediaset)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.