Service provider e illeciti sul Web: per FIMI deve cambiare la legge europea

La questione della corresponsabilità dei service provider per i contenuti trasmessi in rete, amplificata negli ultimi giorni dal caso del video sulle violenze a un ragazzo disabile diffuso da Google, resta in cima all’agenda dell’industria dell’entertainment colpita dalla pirateria: la FIMI, Federazione Italiana dell’Industria Musicale, ha appena chiesto al governo italiano di attivarsi presso la UE per una revisione delle normative europee che disciplinano la materia. “Recentemente”, ha commentato il presidente Enzo Mazza, “l'Istat ha fotografato una realtà dove piratare musica è una pratica cresciuta in maniera esponenziale tra i giovani, e se da un lato ci si interroga sulle colpe dei ragazzi e delle loro famiglie, dall'altro andrebbero identificate anche le responsabilità di chi finge di non vedere” . E cioè, secondo la FIMI, gli Internet Service Provider o fornitori di accessi alla rete: “La loro unica risposta”, dice Mazza, è stata finora “un codice di autoregolamentazione con cui si preoccupano unicamente di evitare fastidi, anche se i recenti fatti di cronaca mostrano come gli stessi debbano essere ricondotti alle loro precise responsabilità".
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Stefano Lionetti (TicketOne)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.