EMI, tre banche d'affari in competizione per comprarla

EMI, tre banche d'affari in competizione per comprarla
Qualcuno vuole comprare la EMI. Lo ha confermato la stessa società inglese con un comunicato stampa diramato nella mattinata di martedì, 28 novembre, in risposta alle “sospette” oscillazioni del titolo in Borsa, senza tuttavia fornire ulteriori particolari: ma fonti bene informate citate dalla stampa finanziaria internazionale fanno i nomi di tre delle maggiori banche d’affari mondiali, il gruppo Goldman Sachs, il gruppo Permira (che in marzo aveva tentato di comprare la catena di negozi HMV, vedi News) e la ditta Kohlberg Kravis Roberts & Co., già partner della major britannica nella sua fallita scalata alle edizioni musicali di BMG Music Publishing (vedi News) e recentemente impegnata, di nuovo senza successo, in offerte d’acquisto per il gruppo francese Vivendi e il colosso radiofonico americano Clear Channel (vedi News).
Le nuove voci sembrano porre definitivamente fine all’ipotesi di un “merger” tra EMI e la concorrente Warner Music, di cui si parlava ancora all’inizio dell’anno (vedi News); le offerte da parte dei due nuovi pretendenti, secondo gli esperti, potrebbero valere intorno ai 2 miliardi e mezzo di sterline, 3,7 miliardi di euro.
Il Financial Times, primo a riportare la notizia, scrive tuttavia che le manovre di corteggiamento sono ancora alle fasi preliminari: “Non è ancora detto che l’approccio porti a un’offerta effettiva di acquisto della società”, ha confermato il presidente EMI Eric Nicoli in un messaggio ai suoi dipendenti.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.