Dopo 2 anni gli ABBA si convincono: si fa il museo dedicato a loro

Ulf Westman e sua moglie Ewa Wigenheim-Westman hanno impiegato due anni per convincere gli ex membri degli ABBA che sarebbe stata una buona idea aprire un museo dedicato alla loro carriera musicale. Dopo aver nicchiato e tentennato, alla fine Benny Andersson, Bjorn Ulvaeus, Agnetha Faltskog ed Anni-Frid Reuss-Lyngstad hanno detto "sì". Il museo, che conterrà costumi di scena originali, premi, dischi, spartiti, testi manoscritti ed altro ancora sarà inaugurato a Stoccolma, verosimilmente nel centro della capitale svedese, nel corso del 2008. Molto probabilmente la struttura potrà vantare anche uno studio in cui i visitatori potranno registrare le loro versioni dei successi degli ABBA, più una sala interattiva in cui si avrà l'impressione d'essere ad un grande concerto del quartetto svedese. Gli ex ABBA doneranno al museo tutto ciò che riterranno utile, ma non saranno ulteriormente coinvolti nel progetto. Il sindaco di Stoccolma, Kristina Axen Olin, ha riferito che il museo sarà in grado di attirare circa 500.000 visitatori all'anno.
Sebbene gli ABBA si siano esibiti per l'ultima volta in pubblico nel 1982, il gruppo continua a vendere come se fosse ancora insieme: tra ristampe, vecchi dischi e "Best of" i quattro di "Waterloo" e "Fernando" vendono ancora 3 milioni di copie all'anno.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.