Comunicato Stampa: Moye, Sissoko e Capone in concerto insieme a Cagliari

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

MOYE-SISSOKO-CAPONE, A CAGLIARI I PERCUSSIONISTI DA TRE CONTINENTI LA PERFORMANCE DOMANI SERA ALL’EUROPEAN JAZZ EXPO

Don Moye, Baba Sissoko e Maurizio Capone, tre percussionisti da tre continenti, suoneranno insieme domani sera a Cagliari per l’European Jazz Expo.
Un incontro di linguaggi differenti che hanno un’origine comune: Don Moye, statunitense di Chicago, uno dei protagonisti dell’AACM (Association for the Advancement of Creative Musicians) di Chicago negli anni sessanta e pilastro dell’Art Ensemble of Chicago. Baba Sissoko, musicista malese, erede della tradizione dei Griotts, i tradizionali cantastorie africani, che ama costruirsi strumenti musicali con l’antica arte liutaia africana, e Maurizio Capone, eclettico percussionista napoletano simbolo del crossover tra i generi, gli stili e le produzioni musicali. Infatti Capone è leader dei Capone & BungtBangt - gruppo di percussionisti che usa strumenti ricavati da rifiuti e oggetti di uso comune (bidoni di plastica, pentole, chiavi inglesi), che ha appena pubblicato insieme a Pupo la cover “Su di noi … c’era una volta”.
I tre musicisti proporranno in concerto il loro progetto musicale che parte dalla produzione del loro primo cd, “Folk Bass Spirit Suite”, uscito per Egea nel 2004, e che approderà presto a una nuova uscita discografica.
Il progetto si basa sulla volontà dei tre musicisti di confrontarsi portando ognuno le proprie composizioni e proponendole agli altri due affidandosi alla sensibilità e capacità interpretativa di ciascuno.
“E’ un progetto anomalo anche rispetto al panorama jazzistico – dice Capone – ognuno di noi infatti porta una composizione in forma di canzone, e ci divertiamo a vedere, anzi a sentire come gli altri poi la interpreteranno. C’è nel nostro incontro una ricerca di contaminazione tra le culture dei tre continenti più legate ad esperienze ritmiche”.
Sono infatti l’Africa di Sissoko, l’America di Moye e l’Europa mediterranea di Capone i tre mondi culturali nei quali in antichità la percussione, prima di diventare strumento musicale, era un vero e proprio strumento di comunicazione.
“Io cerco di portare nel progetto il mio contributo come percussionista che ha una forte tendenza verso la melodia – continua Capone – ed è in questo senso che mi piace essere un musicista che affianca esperienze culturali più alte, come queste, al nostro progetto, come BungtBangt, insieme a Pupo. E’ perché non ci piace avere barriere su nessun fronte, ma poter passare da una parte all’altra sfacciatamente”.
Il concerto di Don Moye, Baba Sissoko e Maurizio Capone, che saranno accompagnati dal pianista Piero De Asmundis, il bassista Aldo Vigorito e il cantante Marcello Colasurdo, si terrà domani sera nella Sala Blu della Fiera di Cagliari.
Infoline: 320.6483604 (dalle 16 alle 19.30) o 329.2530092
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Francesca Trainini (PMI, Impala)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.