Usa, i finanziatori di Warner Music si comprano anche le radio di Clear Channel

Usa, i finanziatori di Warner Music si comprano anche le radio di Clear Channel
La famiglia Mays, che continua a detenere il controllo del colosso della musica dal vivo Live Nation, ha venduto l’impero Clear Channel, detentore di 1.150 stazioni radio negli Stati Uniti, a un consorzio di investitori privati capeggiato dalle finanziarie Thomas H. Lee Partners e Bain Capital (da tre anni azioniste di riferimento anche della casa discografica Warner Music, vedi News). L’operazione, che include anche il ramo d’azienda relativo alla cartellonistica pubblicitaria, è andata in porto per 26,7 miliardi di dollari, comprensivi di 8,1 miliardi di debiti, e si giustifica con il sostanzioso incremento di valore procurato agli azionisti della società: la cifra concordata (molto superiore, per esempio, a quella che US Airways ha offerto più o meno negli stessi giorni per l’acquisto della compagnia aerea Delta: 8 miliardi di dollari) equivale infatti a 37, 60 dollari per azione, il 10,2 % in più della quotazione di Borsa del giorno in cui l’atto di compravendita è stato firmato. I termini del contratto non vengono modificati dalla decisione di Clear Channel di liquidare le sue 42 emittenti televisive e 448 delle sue stazioni radio di minor ascolto e raccolta pubblicitaria.
Sorprendendo alcuni osservatori, le società hanno congiuntamente annunciato che Mark e Randall Mays, rispettivamente amministratore delegato e direttore finanziario attuali di Clear Channel, resteranno nel management di vertice dell’azienda: entrambi sono figli di L. Lowry Mays, settantunenne fondatore dell’impresa.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.