Sanctuary: se ne va anche l'altro fondatore, gli Iron Maiden lo seguono

Sanctuary: se ne va anche l'altro fondatore, gli Iron Maiden lo seguono
Dopo Andy Taylor (accusato di malagestione e cacciato per questo motivo dai nuovi vertici aziendali, vedi News) anche l’altro socio fondatore della Sanctuary, Rod Smallwood, se n'è andato confermando le voci che da tempo circolavano sul suo conto (vedi News). Il transfuga ha già creato una nuova società di management, Phantom Music Management, portando con sé i pupilli Iron Maiden, da lui scoperti nel 1979. La celebre band inglese, da una cui canzone la Sanctuary ha preso il nome e la sua stessa ragion d’essere, resterà tuttavia legata al marchio per quanto riguarda l’organizzazione dei tour e i diritti di licenza mondiale del merchandising, con Smallwood nel ruolo temporaneo di consulente; la Sanctuary, come noto, ha anche pubblicato in Nord America il suo ultimo album “A matter of life and death” (nel resto del mondo in mano, come sempre, alla EMI).
Smallwood ha definito “doloroso” il suo divorzio dalla Sanctuary ma ha spiegato di volersi “concentrare sullo sviluppo dell’enorme potenziale degli Iron Maiden nelle molteplici aree di quello che è diventato un business molto complesso e dispendioso anche in termini di tempo”. Lo “sceriffo di Huddersfield” (così lo avevano definito Steve Harris e compagni in una omonima canzone, citandone il luogo di nascita) ha lavorato in passato come manager anche per conto di Kinks e Guns N’Roses.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.