Marilyn Manson mostra il pisello ai danesi

Marilyn Manson mostra il pisello ai danesi
A noi italiani, a Imola, ha mostrato il sedere; ai danesi, ha regalato la visione dell’organo riproduttivo. Difficile dire chi sia stato più fortunato; fatto sta che lo shock-rocker durante il festival di Roskilde, in Danimarca, ne ha fatte più di Bertoldo. Accolto come un trionfatore, il reverendo ha lasciato penzolare il suo coso davanti al pubblico; poi ha parlato con Dio e gli ha spiegato che Gesù era un drogato; infine ha fatto un’imitazione di Adolf Hitler, che nella seconda guerra mondiale invase la Danimarca. Un critico ha però detto: «Sapendo di non essere in una nazione molto bigotta, ha fatto del suo meglio per provocare uno scandalo. Ma quando ha capito di essere tra amici, si è rilassato ed è stato più divertente».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.