YouTube, le major (meno la EMI) sono diventate azioniste

Dopo il passaggio di proprietà a Google (per 1,65 miliardi di dollari, vedi News), YouTube sta già cominciando a cambiare. Secondo quanto riporta il New York Times, tre delle quattro major discografiche, Sony BMG, Universal Music e Warner Music, hanno negoziato il permesso a trasmettere sul sito musiche e videoclip di loro proprietà in cambio di piccole quote azionarie nella società: gli accordi, da cui è esclusa per il momento la EMI, sarebbero stati stipulati appena prima della vendita della società, operazione dalla quale le tre case discografiche potrebbero ricavare fino a 50 milioni di dollari di profitto complessivo.
La notizia evoca qualche (limitata) analogia con i tempi in cui le major detenevano azioni in emittenti televisive musicali come Viva (vedi News); e conferma un atteggiamento completamente diverso dal muro contro muro adottato ai tempi del primo Napster, quello “pirata”, nonostante il fatto che la tutela del copyright su YouTube sia una questione tutt’altro che risolta: è di questi giorni, per esempio, la notizia che il sito è stato costretto a bloccare la visione di quasi 30 mila video non autorizzati per intervento della società giapponese degli autori.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Massimo Bonelli (iCompany, Concerto del Primo Maggio)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.