Comunicato Stampa: Si chiude con successo il festival Kilowatt

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

www.kilowattfestival.it

Si chiude con successo il festival Kilowatt
Già in progettazione la prossima edizione, prevista per inizio estate

Il secondo fine settimana dell’edizione 2006 di “Kilowatt, l’energia del nuovo teatro” bissa i risultati più che soddisfacenti del week-end d’apertura e il festival chiude i battenti con un notevole incremento di pubblico rispetto agli anni precedenti.
Il salto di qualità rappresentato dall’estensione del progetto dalla sola Sansepolcro ad altri comuni della vallata (Anghiari, Caprese Michelangelo, Pieve S. Stefano e Sestino) ha dunque garantito frutti positivi, che pongono solide basi in vista della prossima edizione di Kilowatt, prevista per inizio estate.

Il cartellone allestito ha incontrato il favore del pubblico: splendida Maria Paiato, premio UBU come miglior attrice italiana, nell’intenso “La Maria Zanella” di Pierattini, che ha coinvolto gli spettatori assiepati al Museo Civico di Sansepolcro in occasione delle due repliche dello spettacolo; divertentissimi Enzo Illiano e Marco Azzurrini dei Sacchi di Sabbia in “Grosso guaio in Danimarca” di Guerrieri e la coppia Capuano-Abbiati che, cucinando durante l’esibizione torte alla fine mangiate dal pubblico, ha presentato “Pasticceri”; ottimo successo anche per Daniele Timpano e il suo “Dux in scatola”, un pregevole testo di memoria civile raccontato con coinvolgente umorismo; infine, bravissimi anche Lucia Franchi, Consuelo Battiston e Gianni Farina, gli interpreti del testo surreale “La festa della regina”, di Luca Ricci e della stessa Franchi, affresco insieme buffo e oscuro di una piccola realtà di provincia immobile e piena di misteri insoluti.

Per tutti tanti applausi e l’apprezzamento convinto della platea. Molto soddisfatto il direttore artistico Ricci: "Abbiamo lavorato con un'idea in mente", ha detto, "stavamo allestendo un pranzo in una situazione in cui gli invitati non avevamo fame. Ecco, ci sembra che qualcuno sia venuto a mangiare e se ne sia ripartito contento. Adesso dobbiamo contuinuare a cucinare e a fare in modo che la fame aumenti".
"E' successo qualcosa di nuovo in Valtiberina", ha aggiunto Ricci, "questo territorio solitamente aspro e resistente alle novità ha risposto con una bella vivacità al nostro invito. La sensazione è che ci sia ancora molto, moltissimo lavoro da fare per rendere Kilowatt un'occasione di crescita creativa per questo territorio, ma anche un evento innovativo che sappia richiamare persone da altre parti d'Italia. Ma qualcosa si è mosso, adesso certi nostri deliri sembrano quasi possibili".
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Paolo Salvaderi (Radio Mediaset)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.