Comunicato Stampa: 'Recital Ragionato', arte e scienza della voce

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
Dipartimento di ITALIANISTICA
e
Associazione per la Storia della Lingua Italiana (A.S.L.I.)
con il patrocinio di
ACCADEMIA DELLA CRUSCA
e
DIPARTIMENTO DI MUSICA E SPETTACOLO
Presentano, a chiusura del convegno
ITALIANO IN SCENA
Storia della lingua italiana e Storia del teatro:
l’italiano e i suoi dialetti in scena - la voce nell’arte e la scienza della voce

ARTE E SCIENZA DELLA VOCE
RECITAL RAGIONATO
Sabato 14 ottobre 2006 ore 20.30
TEATRO MANZONI
Via De’ Monari 1/ 2, Bologna
ingresso libero

Una serata d’eccellenza, che vede protagonisti attori di spicco della scena teatrale nazionale, conclude i tre giorni di convegno su Storia della lingua italiana e Storia del teatro: L’italiano e i suoi dialetti in scena - La voce nell’arte e la scienza della voce promosso dal Dipartimento di Italianistica dell’Unibo e dall’Associazione per la Storia della Lingua italiana (A.S.L.I.) nei giorni 12, 13 e 14 ottobre 2006, in diversi teatri cittadini, a cura del prof. Fabrizio Frasnedi.

Il programma culmina Sabato 14 ottobre ore 20.30 al Teatro Manzoni (via de’ Monari 1/2) con Arte e scienza della voce: Recital ragionato. Ingresso libero.
Attori tra i più significativi della nostra scena drammatica si alterneranno in scena, illustrando il proprio rapporto con la parola scritta e con l’interpretazione, proponendo in lettura una scelta personale di testi italiani o dialettali. Padrini della serata: Franca Nuti, nota attrice ronconiana (in brani da Tabucchi) e Gian Carlo Dettori, grande interprete strehleriano (brani da La grande magia di De Filippo, dalle Memorie di Goldoni, da Brecht). In scena anche Paolo Puppa (docente, drammaturgo e attore), gli attori bolognesi Ivano Marescotti, Marinella Manicardi, Alessandra Frabetti, Matteo Belli e giovani con esperienza drammaturgica sperimentale quali Anna Della Rosa, Marco Foschi, Lino Guanciale. La serata sarà accompagnata dal pianista Giancarlo Aquilini.

Spiega il curatore, Fabrizio Frasnedi: "Perché un recital, a conclusione del Convegno? Non semplicemente per gioire insieme, raccogliendoci intorno ad attori, che incarnano l’anima dell’arte scenica. Anche per questo, certo, ma, soprattutto, per contemplare, in carne ed ossa, il potere della voce, che, sulla scena, traduce la lingua della scrittura in oralità virtuosa. La lingua in scena, infatti, non è più "lingua naturale", secondo la terminologia dei linguisti, ma lingua agita, vissuta nella propria carne, e resa scaltra da tutto l’apparato di una retorica capace di trasfondere nella lingua tutte le sfumature del sentire, del volere, del riso e delle lacrime. Pause, accenti, accelerazioni e rallentamenti, gestualità, escursioni nella dinamica fra forte e piano, infatti, danno forma a una sintassi così complessa da rendere vano ogni tentativo di descriverla in teoria.

Volevamo che questa lingua d’arte fosse realmente presente, e che, a testimoniarla, fossero attori legati a scuole capaci di dar vita ad un preciso carattere nell’arte del porgere e scandire vocalmente il testo sulla scena. Per questo sono presenti grandi attori che hanno contribuito a creare gli stili vocali della scuola del Piccolo e quelli della recitazione decostruita dello stile ronconiano. E per questo il testimone passa poi a presenze emblematiche della scena bolognese, legate da sempre alla ricerca sul linguaggio teatrale che ha caratterizzato nostro D.A.M.S. Ed è presente il dialetto, nella nobiltà ritrovata che caratterizza il suo glorioso ritorno sulle scene; un maestro universitario, che del teatro non ha trascurato nessuna delle vite e delle arti.

E, accanto a queste testimonianze, la voce di attori giovani e colti, che hanno percorso cammini di ricerca, accanto a registi come Luca Ronconi e Antonio Latella.

L’équipe bolognese che fa capo alla cattedra di Lingua e Cultura italiana considera questa serata una tappa fondamentale della propria ricerca, che è destinata a continuare, e che prevederà, in futuro, incontri seminariali con attori e registi, aperti alla città, per continuare ad esplorare l’universo della vocalità virtuosa, anche in relazione con le straordinarie possibilità che questo orizzonte di ricerca apre alla didattica della lingua, dell’espressione orale e della lettura."

Nella giornata di sabato 14 ottobre, dalle ore 15 alle ore 19 al Teatro Duse (via Cartoleria 42) si svolge inoltre l’ultima parte del convegno su Storia della lingua italiana e Storia del teatro: L’italiano e i suoi dialetti in scena - La voce nell’arte e la scienza della voce.

Il programma, che ha visto a confronto storici della lingua dalle principali Università italiane a confronto con attori, registi, storici e critici teatrali, vede oggi le testimonianze di attori e registi che hanno fatto la storia recente del teatro tra i quali Julia Varley dell’Odin Teatret. Una sessione del convegno infatti è dedicata alle scelte interpretative sulla resa del verso, o delle battute in prosa, sulla scena teatrale; sull’uso della voce nell’arte teatrale, anche per indagare come la lingua scritta per il teatro diventi voce viva in palcoscenico. Poi si prosegue con interventi di foniatri e logopedisti quali Gianpaolo Mingardi e Tiziana Fuschini, a confronto sulle dinamiche legate all’emissione della voce.

La discussione conclusiva sulle tre giornate di confronto è affidata ai giovani del Gruppo d studio bolognese sulla vocalità, del Dipartimento di Italianistica: Yahris Martari, Vania Bravi e Marco Galignano, arricchita dagli interventi di Giuliano Scabia (docente, drammaturgo, regista e poeta) e Giuseppe Liotta (docente e critico teatrale).

Sono previsti anche interventi artistici degli allievi di musica del Conservatorio "G.B.Martini" di Bologna.

L’intero programma si svolge ad ingresso libero, aperto a tutti.

INFORMAZIONI: staff organizzativo Action line tel.0543.23916 e-mail info@italianoinscena.it
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Andrea Micciché (NUOVOIMAIE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.