MEET Milano, cambiano le date: 21-24 settembre 2007

MEET Milano, cambiano le date: 21-24 settembre 2007
Alla conferenza stampa di fine giugno di presentazione dell’evento (vedi News), gli organizzatori del MEET Milano (l’acronimo sta per Music, Events and Entertainment Technology) avevano fatto seguire un lungo silenzio: interrotto ora dall’annuncio dello slittamento della manifestazione, inizialmente programmata per il maggio 2007, al mese di settembre, tra i giorni 21 e 24. Resta invariata invece la sede della manifestazione organizzata da Expocts SpA (società del gruppo Fiera Milano partecipata dall’Unione del Commercio del capoluogo lombardo e da Confcommercio) in collaborazione con Dismamusica, che avrà luogo come previsto nei nuovi padiglioni fieramilano di Rho-Pero inserendosi però nella cornice di “MiTo”, rassegna musicale anch’essa al debutto che l’assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi aveva annunciato a fine agosto a Palazzo Marino e che il Comune di Milano organizzerà in collaborazione con quello di Torino affidandone la direzione a Enzo Restagno, già alla guida del collaudato Torino Settembre Musica.
Proprio con l’esigenza di “sfruttare le sinergie e la concomitanza con il nuovo festival internazionale della musica” gli organizzatori del MEET hanno motivato il cambio di calendario: la nuova collocazione, ha spiegato a Rockol l’ufficio stampa dell’evento, “apre al MEET nuove opportunità di collegamento con il territorio inserendolo nel suo contenitore più naturale, considerando anche che si tratta di una manifestazione nuova e dunque priva di una tradizione consolidata”.
Come da programma, il MEET si articolerà in tre saloni distinti, dedicati rispettivamente a musica, discografia ed edizioni musicali (MIV-Music International Village), tecnologie professionali per l’intrattenimento (On-Back Stage) e tecnologie digitali di consumo (My Tech).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.