Warner-EMI, le grandi manovre coinvolgono l'editore Martin Bandier

Nel complicato intreccio che fa da contorno alle manovre di avvicinamento tra le due aziende rientrano anche le dimissioni, da tempo annunciate (vedi News) e a quanto pare anticipate, di Martin Bandier dal ruolo di presidente e co-amministratore delegato di EMI Music Publishing.
Chiuso il lungo rapporto professionale (durato 18 anni) con la casa inglese, riporta il sito Billboard.biz, Bandier, un monumento del mondo dell'editoria musicale, non è destinato a restare con le mani in mano. Fonti dell'ambiente lo danno candidato alla guida delle edizioni Warner (ne ha discusso recentemente con il boss della casa americana, Edgar Bronfman Jr.) o anche intenzionato a tentare la scalata alla stessa EMI Music Publishing, con il sostegno di gruppi bancari e finanziari: ipotesi concretizzabile nel caso di una fusione tra le due major e della necessità di scorporare qualche ramo d'azienda per scongiurare interventi dell'Antitrust.
Music Biz Cafe Summer: Covid e diritti, l'onda lunga della pandemia e i timori degli editori
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.