Chicago, da McDonald's si consumano anche musica e video

I clienti di McDonald’s del Woodfield Mall di Schaumburg, Illinois, sono i primi a poter ordinare canzoni, video musicali e clip cinematografici insieme a BigMac, patatine fritte e Coca-Cola. Glielo permette un servizio di distribuzione multimediale, m-Venue, sviluppato dalla società hi-tech chicagoana Akoo e accessibile via cellulare o pc portatile dotato di funzionalità wireless. La piattaforma, che ospita musica e filmati forniti da aziende come Universal Music, Sony BMG e Sony Pictures, funziona in un’area del punto di ristoro appositamente attrezzata con dieci grandi schermi piatti; il software utilizzato, oltre a consentire l'ascolto o la visione on-demand, permette ai consumatori di conoscere anche titolo e interprete delle musiche di sottofondo diffuse nel locale e di acquistare direttamente i file audio/video prescelti da un "negozio" digitale.
Per il periodo iniziale di test, il servizio è gratuito: entro fine anno sarà esteso ad altri McDonald’s dell’area di Chicago e del Sud Est degli Stati Uniti, ma intanto Akoo è in trattative con diverse catene di ristorazione, intrattenimento e vendita al dettaglio per allargare la penetrazione di m-Venue entro i primi mesi del 2007. L’amministratore delegato della società, Niko Drakoulis, sostiene che “m-Venue è l’unica piattaforma ad allargare la crescita esponenziale del consumo di media digitali e del social networking su Internet ai luoghi pubblici dove i possessori di dispositivi mobili si incontrano, fanno acquisti, mangiano, socializzano e giocano”. Conti alla mano, il primo esperimento sembra dargli ragione: “Da quando abbiamo installato m-Venue”, dice il gestore del McDonald’s di Schaumburg, “abbiamo incrementato le vendite di quasi il 17 %”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.