BMG-Universal, le indie europee contrarie alla 'concentrazione editoriale'

Se Bertelsmann e Vivendi pensavano di non trovare nessun ostacolo al concordato passaggio di proprietà delle edizioni BMG a Universal Music (vedi News) si sbagliavano di grosso. Sulla loro strada, infatti, si staglia l’ombra minacciosa della Impala, l’organizzazione europea delle etichette indipendenti che ha già messo i bastoni tra le ruote al “merger” tra Sony e BMG, rimandato a luglio all’esame dei tribunali comunitari (vedi News). Parlando con i giornalisti del settimanale Music Week il presidente dell’organizzazione, Martin Mills, ha confessato che lui e gli altri membri del direttivo del gruppo devono ancora formulare una precisa strategia d’attacco (a questo provvederà un meeting programmato in occasione dell’imminente Popkomm di Berlino), ma ha confermato la volontà di agire di Impala, preoccupata dagli esiti di un’operazione che intreccia interessi discografici ed editoriali consegnando alla leader del mercato discografico, Universal Music, un’altra consistente fetta di potere.
La concentrazione dei due cataloghi metterebbe in piedi una società con oltre due milioni di copyright musicali in dote, unendo i pezzi forti delle edizioni Universal (U2, Mariah Carey, Prince, Kaiser Chiefs, Killers, Jack Johnson) con quelli di BMG (Coldplay, Robbie Williams, Keane, Justin Timberlake e moltissimo “back catalog” storico, anche di musica classica).
Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.