Dopo la vendita delle edizioni, BMG e Universal sotterrano il caso Napster

Concordato il passaggio di proprietà della società di edizioni musicali BMG Music Publishing (vedi News), Bertelsmann e Universal Music hanno anche risolto una vecchia lite pendente dai tempi in cui la casa discografica tedesca acquistò l’ex sito “pirata” Napster (vedi News). Ai tempi, Universal aveva citato in giudizio la concorrente ritenendola corresponsabile della violazione di copyright, in quanto nuova proprietaria della piattaforma di distribuzione illegale di file musicali. La vertenza si è risolta con il versamento a Universal di 60 milioni di dollari, comprensivi di rimborso delle spese legali: soluzione, ha commentato il responsabile finanziario di Bertelsmann Thomas Rabe, “equa per entrambe le parti”.
Dall'archivio di Rockol - I migliori album tributo del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.