Comunicato Stampa: MEI, decima edizione

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

MEETING DELLE ETICHETTE INDIPENDENTI E DELLE AUTOPRODUZIONI

DECIMA EDIZIONE

Venerdì 24 (anteprima), Sabato 25 e Domenica 26 Novembre 2006 - Centro Fieristico - Via Risorgimento 1 - Faenza

MEI 2006: Boom delle adesioni nell'anno del decennale!
Si sfiorano già le 200 adesioni a quattro mesi dal grande evento, sono già partite le premiazioni per il Pimi, Premio Italiano per la Musica Indipendente, mentre sono già piu' di 150 i videoclip che partecipano al Pivi, Premio Italiano per il Videoclip Indipendente, già 50 le adesioni dei produttori stranieri per il work-shop di venerdì 24 novembre Tra i primi ospiti dal vivo: Mario Riso e il Progetto "Rezophonic", Cisco, Quintorigo, Napoli All Stars, Steve Rogers Band, Not Moving, Sud Sound System e tantissimi altri! Una festa per i 30 anni di Radio Popolare e per il Millesimo Disco della Ecm Partito Hip Hop Mei, il bando per giovani rappers lanciato da Piotta

Il MEI 2006, il Meeting delle Etichette Indipendenti, apre a 4 mesi dall'evento con un bilancio già straordinariamente positivo: sono infatti già quasi 200 le adesioni pervenute ad oggi. Il lancio dell'edizione 2006, avvenuta il 21 giugno in contemporanea con la Festa della Musica che ha contribuito a promuovere la Legge sulla Musica sia a livello nazionale che a livello regionale, sarà l'occasione per la celebrazione del decennale di questa importante kermesse che ha segnato l'importanza della musica indie nel panorama italiano. Il MEI, la piu' grande vetrina della nuova musica italiana, si preannuncia ancora una volta un appuntamento imperdibile per tutti coloro che in Italia vogliono far crescere e valorizzare la nuova produzione musicale italiana contro il rischio della globalizzazione e della cancellazione delle diverse identità culturali musicali nazionali e regionali presenti nel nostro paese.
Un buon inizio quindi dopo i grandi numeri dell'edizione dello scorso anno che hanno visto la presenza di oltre 300 espositori e di oltre 450 artisti, la presentazione di oltre 200 videoclip e la realizzazione di circa 70 incontri insieme a oltre 20.000 presenze in Fiera alle quali si sono aggiunte altre 5.000 presenze negli eventi collaterali che si sono svolti al Teatro Masini, al Palacattani e in tutta la città durante la Notte Light che ha coinvolto tutta Faenza. In totale, il MEI nei suoi 9 anni ha raccolto qualcosa come 130 mila presenze, piu' di 2 mila e 500 show case, piiu' di 2000 espositori, ha raccolto piu' di 1500 videoclip e ha realizzato oltre 500 incontri.
Obiettivo della decima edizione del Mei, l'apertura agli operatori stranieri con il coinvolgimento di associazioni, festival ed etichette discografiche europee, un rapporto più stretto con la scuola e con le università con la realizzazione di progetti specifici, una ancora più incisiva presenza dei nuovi mercati della distribuzione on line e telefonica, la conferma di un riconoscimento ufficiale legato alla nuova musica italiana indipendente, il rafforzamento del premio legato al videoclip con la presenza di alcuni tra i registi più importanti in Italia del settore, una più stretta connesione con gli altri mondi musicali (strumenti, editoria, jazz etc..) e il mondo della scrittura e del cinema per allargare le sinergie e le collaborazioni e una forte presenza dei media tradizionali a sostegno della diffusione della nuova musica italiana.
I dieci anni della manifestazione saranno celebrati attraverso un libro - curato da John Vignola- un rockumentary - a cura di Riccardo Zanobini, e un progetto specifico di Marco Ambrosi con varie testimonianze di musicisti e operatori dedicate a questi dieci anni indies. Inoltre, Radio Popolare, contemporaneamente ai 10 anni del MEI, celebrerà durante la manifestazione i suoi 30 anni con una presenza massiccia: dirette e interviste per le tre giornate del MEI, presentazione della collana discografica e dei suoi principali programmi e altri eventi. Il MEI per l'occasione assegnerà un riconoscimento a questo straordinario network di informazione indipendente.

Tra i primi eventi del MEI 2006 da segnalare il Bureau de la Musique Francaise , che aprirà il Mei il 24 novembre con un convegno per un ufficio di export di musica europea al quale stanno già aderendo decine e decine di operatori stranieri, la Festa per il Millesimo Disco della ECM, la storica indies europea di jazz e musica contemporanea, Cisco , già leader dei Modena City Ramblers, che presenta il suo nuovo disco e la Grande Festa per i 25 anni dei Not Moving, storica punk band riformatasi da poco tempo con successo, mentre si sta lavorando ad un grande raduno Napoli All Stars, ad una notte ska reggae guidata dai Sud Sound System , alla Steve Rogers Band come ospiti a presentare il loro primo nuovo singolo e tra gli ospiti si segnalano già i Quintorigo e tante altre band. Tra le prime iniziative di rilievo da segnalare che Mario Riso con il progetto "Rezophonic" aprirà il Mei 2006 all'anteprima del venerdì 24 novembre al Teatro Masini, una parte dell'incasso sarà devoluto ad Amref attraverso il progetto "Rezophonic", realizzato dalla Sugar, che permetterà di realizzare pozzi per l'acqua in Africa, ci sarà una mostra di Ivan Graziani, con i suoi disegni originali, un convegno con un documentario della DER dedicato ai cent'anni dalla nascita di Secondo Casadei, l'uomo che sconfisse il boogie-woogie, una sorta di no global culturale e musicale antelitteram nato in Terra di Romagna, la regione dove si svolge il MEI, e tanto altro ancora! Tra i party esclusivi che si stanno organizzando si segnalano quelli della Go Down!, di Malleus, della Toast e della Komart di Teresa Mariano che sta lavorando ad uno straordinario e innovativo progetto. Infine, da segnalare che sarà presente per il primo anno il progetto "Indipendulo" curato insieme alla crew di Magazzeno Bis, un progetto legato all'area indie-rock che non mancherà di segnalare le migliori situazioni emerse durante quest'ultimo anno.

P R O G R A M M A P R O V V I S O R I O

1. CONVEGNI E INCONTRI

Venerdì 24 novembre - giornata di anteprima

ore 14 Sala Convegni - Storia del rock indipendente italiano

attraverso la presenza dei produttori che hanno fatto questa storia negli ultimi anni (dalla Toast alla Lilium, da Materiali Sonori ad Anagrumba, da Divinazione a tanti tanti altri), celebrando tra l'altro i 30 anni della storica "Ho visto anche degli zingari felici", il brano di Claudio Lolli, rilanciato da Storie di Note.

Al convegno -che sarà preceduto da un incontro di Enrico De Angelis, Presidente del Premio Tenco, con alcuni pionieri della discografia indipendente italiana (Cramps, L'Orchestra, Ultima Spiaggia, Italian Records e tanti altri) che farà il punto sulla nascita delle indies in Italia- hanno già aderito Giulio Tedeschi, Francesco Caprini, Paolo Franchini, Rambaldo Degli Azzoni, Davide Catinari, Luca Fornari, Giampiero Bigazzi, Enzo Onorato, Antonio "Tony Face" Bacciocchi, Luca Frazzi, Stefano Senardi, Alessandro Massara, Gianni Maroccolo, Paolo Dossena, Freak Antoni e tanti altri. Condurrà il talk Mao. Porterà tutta la sua esperienza il grande giornalista rock Federico Guglielmi, reduce dalla conduzione di successo del programma Stereonotte su Radio Rai.

A seguire l'incontro tra operatori stranieri e italiani, coordinato da Luca Stante, responsabile estero per AudioCoop, con diversi momenti tra i quali l'incontro "Suoni Export" curato dal giornalista Valerio Corzani, giornalista della Rai e del Manifesto, insieme a Daniel Marcoccia di Rockstar e Rocksound, che da sempre ha seguito al MEI le band che piu' si sono distinte all'estero. Tra gli stranieri che hanno già aderito e che saranno presenti citiamo il Bureau de la Musique Francaise, la Federazione Musicale degli Indipendenti del Brasile, la Federazione Musicale della Grecia, il PopKomm di Berlino, il Womex di Siviglia, il Babel Med di Marsiglia, l'Eurosonic olandese, l'Apecat - associazione delle indies catalane, lo Sziget Festival di Budapest, il Narip - l'associazione dei discografici indipendenti degli States, l'associazione di discografici tedesca Vut, Impala - associazione europea di compagnie indipendenti , le tedesche Enja Music Publishing e Alster, i belgi Anarock Supersport e Vk e i distributori belgi Bang e Histerias , la Oficina Nacional Discografica e Cuba Disco e la Colibri' di Cuba, la Tsunami Music dalla Spagna, l'inglese Gotham Records, i francesi EMD, Djambe' e Ella Production e alcuni uffici import-export della discografia indie del Nord Europa e la tv araba satellitare Orbit e tanti altri che stanno aderendo in questi giorni. Il tema centrale del convegno sarà l'idea della costituzione di un ufficio di export europeo lanciata da Jean Francois Michelle, Direttore del Bureau de la Musique Francaise, che verrà ad illustrarla per la prima volta a Faenza, davanti agli operatori italiani e di altri paesi europei.

Sarà l'occasione per celebrare il millesimo disco della storica ECM Records che sarà festeggiata per la sua importante storia di produttore discografico indipendente europeo e per il suo millesimo disco proprio al MEI 2006.

Insieme alla festa per la ECM, distribuita in Italia dalla Ducale, si terranno altri due momenti importanti che sottolineano due storie indipendenti italiane importanti in area rock e in area pop con la consegna di due importanti riconoscimenti speciali per chi in questi dieci anni ha tenuta alta la bandiera della nuova musica indipendente italiana nei due settori , contrastando così la globalizzazione totale del mercato.

In serata, alla presenza degli operatori discografici stranieri, al Teatro Masini di Faenza si terrà il grande appuntamento con il PIMI, il Premio Italiano per la Musica Indipendente, con i vincitori e gli ospiti, che vivrà quest'anno un secondo momento anche nella giornata del sabato 25 novembre. Il PIMI, il premio ufficiale della musica indipendente italiana, è curato dal MEI e dall'Ufficio Stampa Mn Italia di Umberto Chiaramonte ed ha come garanti i giornalisti Valerio Corzani, Enrico Deregibus, Federico Guglielmi, Daniel Marcoccia e John Vignola.

Sabato 25 novembre, prima giornata di apertura della Fiera: ore 9-24

L'apertura del MEI 2006 sarà dedicata ai 100 anni della nascita di Secondo Casadei, lo Strauss di Romagna, che sarà ricordato ed attualizzato attraverso un grande convegno per ricordare la sua figura antelitteram di no-global della musica e di uomo che sconfisse il boogie-woogie , cioè la prima avanzata dei suoni globali degli States con la rinascita della musica tradizionale romagnola. Tra gli interventi in occasione di tale convegno si segnalano quelli di Valerio Corzani, giornalista Radio Rai e Annibale Batolozzi, produttore discografico. Il convegno sarà preceduto dalla proiezione di un documentario della DER.

A seguire l'incontro per la Legge sulla Musica, che sta ottenendo una grande attenzione dopo gli incontri seguiti dal MEI di quest'anno (da quello alla Fabbrica del Programma alla festa con Romano Prodi, dagli appelli lanciati al concerto del Primo Maggio alla raccolta di firme nella giornata della Festa della Musica) e un appuntamento dedicato alla necessità di una "federazione degli indipendenti in Italia" al quale hanno già aderito Mario Limongelli, Presidente di Pmi,e Luca Fornari di AudioCoop. Per gli incontri legati alla Legge sulla Musica sono stati già diramati gli inviti al Ministro per i Beni Culturali Francesco Rutelli, al Sottosegretario per i Beni Culturali Elena Montecchi, al Presidente Commissione Cultura della Camera Pietro Folena, al Ministro per le Comunicazioni Paolo Gentiloni, all'On.le Andrea Colasio, parlamentare dell'Ulivo che sta seguendo l'iter per la Legge per la Musica per la parte di discografia e di live, l'On.le Giuseppe Giulietti e i il sito Articolo 21, tra i primi aderenti al nostro appello, oltre al Ministro per l'Attuazione del Programma Giulio Santagata, che fin dall'inizio ha seguito l'iter di un positivo sbocco dell'appello per la Legge sulla Musica.

Nel pomeriggio due incontri: i nuovi modelli della distribuzione musicale e il ruolo delle radio e delle tv nella diffusione della nuova musica italiana. Il primo sarà coordinato da Antonio Allocati di Music Biz insieme a Cristina Sivieri Tagliabue de Il Sole 24 Ore, insieme a Luca Stante, rappresentante di Believe in Italia e che ha realizzato un accordo per l'on line con AudioCoop, e con tanti altri soggetti e che si è messo in evidenza con la promozione del progetto IG di Gianni Maroccolo e Ivana Gatti, al quale hanno aderito Andrea Rosi di H20, Massimiliano De Carolis di 3, GIanluca Perrelli di Kiver, Fabrizio Galassi di Rockstar.it , Michele Forte di The Orchard e altri che stanno aderendo; mentre una particolare attenzione ai nuovi modelli di distribuzione digitale della musica con presenze importanti come qulla di H2O, la neolabel "liquida" che ha lanciato Cor Veleno, di Kiver, l'importante aggregatore di contenuti per la telefonia, di Anomolo, che da tempo è impegnato per l'affermazione di nuovi percorsi di produzione e distribuzione della musica legati alla cultura.

Lavora, invece, per la libera diffusione della musica on line in una sorta di lavoro sul copyleft, il Fronte Popolare per la Musica Libera, oltre a Malleus, che da ideatore di poster psichedelici e' diventato con successo produttore discografico, e di Rai Trade che con Indie si sta rivelando vincente in edicola: tutti diversi modelli di distribuzione musicale che meritano di essere segnalati, insieme a quello legato alla muisca tradizionale dell'Editore 3ntini, anch'esso invitato al dibattito.

Da segnalare che tra le collaborazioni di quest'anno, per favorire l'incontro tra musica indies italiana e nuovi modelli distributivi musicali, ci sarà anche quella con il sito iPodmania che permetterà di far scaricare sull'Ipod Video i clip che parteciperanno al concorso del Premio Italiano per il Videoclip Indipendente facendo votare direttamente il pubblico utilizzatore di iPod così come sarà stilata sempre dai consumatori di iPod una classifica delle canzoni indies italiane preferite dell'ultimo anno.

Il secondo incontro sarà coordinato da Mario De Luigi di Musica & Dischi e con la collaborazione di Valerio Corzani, con Roberto Siena e Paolo Gallori di Kataweb al quale darà una mano Stefania Bonomi di Maccaja per il Mei. All'interno di questo incontro un particolare riconoscimento andrà a Magazzeno Bis, l'importante programma radiofonico abilmente condotto da Michele Orvieti, che ha saputo trovare un nuovo canale di diffusione per le diverse espressioni della nuova musica italiana. Inoltre sarà segnalata l'attività di Arcoiris Tv, da poco sul satellite sul canale 916, tv ufficiale del Rotorom Sunsplash, mentre in occasione del MEI 2006 si coglierà l'occasione per festeggiare i 30 anni di Radio Popolare, con un riconoscimento da parte del MEI, con convegni, incontri e dirette per i 3 giorni del MEI che caratterizzeranno la radio durante il Mei e una particolare sottolineatura di programmi importanti come "Patchanka" e "Liberi Tutti". Inoltre, Radio Onda d'Urto sarà presente al MEI 2006 per festeggiare i suoi vent'anni di trasmissione libera e lo farà attraverso un convegno che coinvolgerà i programmi musicali della sua emittente curati da Paul Brown e Jean Luc Stote e i programmi musicali di altri emittenti radiofoniche antagoniste.

Al termine un incontro, con alcuni riconoscimenti, sulle rivelazioni indie-rock di quest'ultimo anno curato da Aurelio Pasini del Mucchio. Mentre sempre nella giornata di oggi prende il via il progetto musicale di Magazzeno Bis intitolato "Indipendulo", vera e propria grande novità della decima edizione del MEI.

Non mancherà un approfondimento curato da Raro! sulla storia del vinile in Italia presentando il volume "Discografia Italiana" curato da Fernando Fratarcangeli. Mentre la stessa Raro! si sta occupando di un'area di espositori di vinile (chi fosse interessato puo' contattare: redazione@raro.it). In allestimento inoltre un convegno sulla world music e la musica popolare in Italia curato da Valerio Corzani intitolato "One Music, One World, One Word" con un intervento, tra gli altri, di Enrico Deregibus, in collaborazione con World Music Magazine e il Fulk Bullettin e con la collaborazione del Premio Città di Loano 2006 legato alla musica tradizionale. Sono attesi tantissimi musicisti e operatori del settore.

Domenica 26 novembre , secondo giorno di apertura della fiera: ore 9-22

Domenica 26 novembre si concluderà con due importanti appuntamenti: uno che darà i suoi riconoscimenti alle rivelazioni indie-pop dell'anno. Tra gli ospiti, insieme agli Zero Assoluto, veri e propri campioni della classifica indie pop italiana dell'anno prima con "Svegliarsi la mattina" e adesso con "Sei parte di me", è previsto Omar Pedrini, al top in questo momento con l'album "Pane burro e medicine" , insieme a Vito & gli Eneas , grande rivelazione delle classifiche pop di questa ultima stagione. Tra gli artisti emergenti presenti sul palco da segnalare Seba e Ivanohe, due giovani che si stanno facendo conoscere nel panorama italiano, il primo nell'area pop e il secondo nell'area hip hop. Inoltre ci saranno gli altri artisti che sono arrivati ai vertici delle classifiche italiane con produzioni indies, mentre si sta lavorando anche ad un convegno sulla cultura indies presente nelle major in Italia con il racconto di alcune produzioni che hanno segnato quest'ultima stagione e questi ultimi anni per poi arrivare ad un grande finale live al Teatro Masini. Sempre domenica nel pomeriggio si terrà un incontro convegno con il Premio Musicultura, già Premio Recanati, che viene premiato dopo il riconoscimento assegnato al Premio Tenco lo scorso anno, per la sua attenzione alla nuova musica d'autore. Partecipano Davide De Gregorio, vincitore dell'ultima edizione, Piero Cesanelli, Direttore Artistico, Ezio Nannipieri, Vice Presidente Musicultura insieme ad altri ospiti.

Si sta inoltre organizzando sulla fotografia un incontro curato da Valerio Corzani: “Il suono fotogenico: come fotografare la musica e i musicisti”; con interventi e altri progetti di Roberto Masotti, storico fotografo musicale, Pasquale Modica, Cesare Monti, Lucia Baldini e altri.

Si sta lavorando inoltre ad un incontro sul rapporto tra nuova musica italiana e nuove produzioni con il mondo delle Università italiane con una relazione di Franco Fabbri, docente all'Università Statale di Milano, fondatore della Coop. L'Orchestra la prima indies e distribuzione indipendente italiana, insieme a Francesco D'Amato, coordinatore Master Università La Sapienza su musica, spettacolo e comunicazione, al quale parteciperanno anche Gianni Sibilla dell'Università Cattolica di Milano e rappresentanti della Bocconi e delle Università di Siena e di Verona, che curano attività di master su comunicazione, musica e spettacolo oltre a progetti web radio. Tra l'altro l'Università di Verona presenterà il suo primo cd compilation così come l'Università La Sapienza di Roma presenterà la sua prima produzione.

Poi ancora da ricordare che sarà presentato Chelsea Hotel un cd rivisitato di una vecchia cassetta del 1981 della storica punk band italiana in cui suonava , oltre a Tony Face, anche Davide Devoti poi chitarrista dei Raw Power e di Vasco Rossi, mentre sempre tra le band storiche da segnalare che sarà presentato un triplo cofanetto dei brani dei Frigidaire Tango, storico combo degli anni '80 di indie rock alternative dell'epoca. Inoltre, la Lilium Produzioni sta lavorando al d-day dei 25 anni dell'uscita di Catalogue Issue, il primo album in vinile su 33 giri che conteneva la new wave fiorentina oggi ancora attiva coi suoi protagonisti.

2. PROGETTI VIDEO e NUOVI MODELLI DI CINEMA

Una domenica 26 novembre come sempre tutta dedicata al video. Il MEI infatti ha al suo interno il PIVI, presieduto dal regista Gaetano Morbioli, il piu' grande festival di videoclip indipendenti italiani che quest'anno sta stracciando ogni precedente record di partecipazione. Infatti, vi sarà un grande sbarco di registi, videomaker e attori al Mei 2006 di quest'anno. Grande attesa domenica 26 pomeriggio per il PIVI - Premio Italiano Per il Videoclip Indipendente diretto da Gaetano Morbioli, con l'impegno di valorizzare attraverso una struttura produttiva i giovani talenti del territorio che emergeranno dal concorso. Da segnalare che sono già piu' di 150 i videoclip che sono arrivati agli organizzatori ad oggi, grazie a numerose sinergie e collaborazioni, e che la parte artistica del festival sarà curata da Fabio Melandri, già organizzatore a Capalbio e Cesenatico, tra le tante iniziaitive di videoclip allestite, che coordinerà quest'anno la giuria del PIVI. Saranno proiettati inoltre i clip vincitori di alcuni festival che collaborano al Premio Italiano per il Videoclip Indipendente del Mei 2006: "Va tutto bene" degli Alibia, vincitori di AnimaClip a Giffoni Music Concept e il videoclip "Campo Minato"degli Amari, vincitori ad Akuo' Film Festival di Cesenatico, il clip vincitore di Nathalie , vincitrice di Marte Live, i videoclip indies della Run Multimedia e tanti altri.

Inoltre sarà premiato e proiettato il videclip degli Yuppie Flu "Glueing all the Fragments" per la regia regia di Bonsaininja, vincitori del Premio Mei al Ravello VideoFilm Clips Festival di questa estate. Infine, per il Premio Italiano per il Videoclip Indipendente, è confermata come lo scorso anno la votazione popolare per il videoclip piu' bello dei navigatori di Kataweb Musica, che lo sceglieranno tra le nominations dei clip partecipanti alla selezione finale.

Inoltre, Cristina Sivieri Tagliabue, titolare del sito www.criativity.com, sta lavorando ad un incontro tra un collettivo, il RING, di cineasti indipendenti italiani firmatari di un appello per la nuova cinematografia.

Intanto proseguono i lavori di Riccardo Zanobini, che sta raccogliendo materiale per un rockumentary sui dieci anni del MEI, e di Marco Ambrosi, che sta lavorando ad un documento sul lavoro di musicista oggi.

Tra i collaboratori del MEI quest'anno troviamo anche la D.E.R. che sta lavorando alla ricerca di documenti audiovideo su Secondo Casadei e su altri artisti emiliano-romagnoli Tra gli incontri legati al mondo del videoclip che si terranno sempre nella giornata di domenica certamente va segnalato quello che terrà Michele Bovi di Rai 2 sulla storia del clip in Italia oggi che il videoclip compie 25 anni: da Clem Sacco a Ghigo fino a tutta la storia dei primi pionieri del videoclip a colori negli anni '50 in Italia.

Sempre per il settore videoclip uno spazio sarà dedicato ai lavori di Coniglio Viola agit-prop dei videomusicali di grande genialità ed estrosità, che li rende unici nel panorama del mondo clip. Tra gli eventi speciali legati al mondo del clip si ricorda che saranno premiati e proiettati gli ultimi videoclip .

Sarà premiato anche Andrea Zingoni, autore della mitica serie di animazione lanciata dalla web tv My-Tv e oggi approdata in Rai, anche dopo tanti successi musicali, di "Gino, il pollo", che probabilmente per l'occasione presenterà un suo nuovo personaggio, in anteprima per il MEI 2006.

Inoltre durante il Premio Italiano per il Videoclip Indipendente, vi saranno alcuni interventi di rilievo: da Paolo Gallori e Roberto Siena di Kataweb Musica (r.siena@kataweb.it per invio videoclip attuali e storici) che presenteranno lo stato di avanzamento del progetto "Archivio Multimediale del Rock Indipendente Italiano" che è presente sul sito di Kataweb Musica con tantissimi clip e interviste a David Bonato che racconterà l'esperienza di Run Indie, sui clip a low budget (d.bonato@runmultimedia.it per proporre la realizzazione di clip indies a low budget).

Infine, tra gli eventi legati all'autoproduzione video-cinematografica da segnalare che ci saranno due tavole rotonde : una con Ring, guidata dal regista Giuseppe Piccioni, l'associazione dei giovani cineasti indipendenti di area "romana" e con i rappressentati di alcune tra le principali indies italiane sul tema di una legge a tutela delle forme culturali indipendenti italiane e una sul tema delle nuove forme di produzione e distribuzione del cinema indipendente italiano, grazie alla collaborazione di Cristina Sivieri Tagliabue di www.criativity.com. Sono previsti numerosi interventi, tra i quali quello del regista Alex Infascelli, che ha appena distribuito on line e in dvd l'ultima sua opera "H20dio", pioniere della ricerca di nuovi modelli distributivi del nuovo cinema italiano, quello di Nocturno, rivista specializzata nel cinema di genere, e di The Coproducers, un progetto del regista Eros Puglielli che presenta una nuova concenzione di fare cinema. L'idea di base è quella della coproduzione di tutti i partecipanti , i quali diventeranno, in cambio del loro contributo produttivo (finanziario, lavorativo , artistico etc) proprietari di una quota dei diritti di sfruttamento economico dell'opera. Sul sito www.thecoproducers.org trovate le informazioni su questo interessante esperimento.

Tra gli ospiti d'onore dell'incontro, il regista Alex Infascelli, pioniere delle nuove strategie di distribuzione alternativa del cinema, con la sua ultima opera "H2Odio", che avrà un riconoscimento dal MEI per questo lavoro. Inoltre, ci sarà la presenza di esperti nella nuova tecnologia digitale, tra i quali i redattori di Tutto Digitale, specializzati in questi argomenti oltre ad altri ospiti.

Tra le novità un concorso ad hoc di Video All Casting direttamente a cura del mensile legato allo spettacolo legato ad un bando che valorizzi i corti, medio, lungometraggi e rockumentary musicali (per adesioni: , redazione@allcasting.it ) che si affianca così al PIVI, insieme a Musicanimata, concorso per videoclip e cortometraggi musicati di animazione che avrà i suoi momenti di raccolta e premiazione al MEI e al Festival Internazionale del Cinema di Animazione "Castelli Animati" (per partecipare: castellianimati@castellianimati.it) . Infine, va assolutamente segnalato il premio "Video Freccia", che comprende oltre al videoclip musicale, anche il settore della videoarte ed è rivolto a tutti i videomaker e creativi della Regione Emilia-Romagna (per adesioni: biblio@comune.molinella.bo.it)

3. NUOVE FORME DI LETTERATURA e MOSTRE

La Casa di Booklet è lo spazio letterario del Mei, curata da John Vignola con la collaborazione di Riccardo Isola (hsz1977@libero.it :è il contatto per proporre presentazioni letterarie ) che da alcuni anni ottiene un grande successo presentando tutte le novità editoriali del panorama indies letterario italiano. Sono tantissimi gli editori e gli autori che si sono presentati al MEI.

Intanto, si stanno organizzando incontri con Matteo B. Bianchi, Marco Mancassola, Gianluca Morozzi, Cristiano Cavina e tanti altri. Mentre stanno arrivando tantissime altre richieste e adesioni. Tra le tante, certamente da segnalare la presentazione dei libri realizzati e pubblicati dal Mucchio e dai suoi giornalisti: da Max Stefani a Federico Guglielmi e via via tutti gli altri. Infine, ci saranno anche gli autori Generazione 1000 Euro, un vero e proprio caso mediatico e letterario giovanile di questa ultima stagione. Mentre sarà presentato anche il cd dei Numero 6 guidati da Michele Bitossi, che contiene una serie di inediti brani letterari: la presentazione sarà a cura del giornalista musicale Enrico Veronese.

Tra le novità della decima edizione del MEI, da segnalare che sarà dato ampio spazio ai giovani poeti con un'iniziativa curata da Valerio Grutt che presenterà con letture e con interventi dei poeti il libro "Poeti Italiani Underground" e la rivista di poesia Popcorner (www.popcorner.it per saperne di piu')

Inoltre si stanno allestendo alcune mostre come quella sulla storia della Lombardi, storica ditta di amplificatori forlivese che ha fatto il sound degli anni '60 e '70 e che oltre a presentare i suoi prodotti storici presenta nuovi prodotti realizzati proprio quest'anno. Inoltre insieme ad Anna Graziani, organizzatrice del festival Pigro, si sta lavorando ad una mostra dedicata ad Ivan Graziani e ad una mostra fotografica antologica di dieci anni di foto "indies" curata da Alike e al rilancio del concorso per le migliori cover di cd italiani con il concorso Italian Cover Contest.

4. LIVE, FESTIVAL e PROGETTI SPECIALI (DANZA, MULTIMEDIALITA', ECC.)

Il Premio Italiano per la Musica Indipendente, riservato ai giornalisti, avrà i suoi momenti di premiazione venerdì 24 novembre e il pomeriggio di sabato 25, al Teatro Masini dove si terrà una grande anteprima con ospiti e con i premiati con alcune band che saranno presentate agli ospiti stranieri per la promozione della musica italiana all'estero. Tra gli altri che si esibiranno da segnalare Davide De Gregorio, vincitore dell'ultimo Musicultura, già Premio Recanati, e un artista emergente segnalato dal Premio Tenco.

Tra i nomi da segnalare nella serata di anteprima di venerdì 24 novembre la presentazione del nuovo album di Cisco (già leader dei Modena City Ramblers).

Tra gli altri progetti live ai quali stiamo lavorando segnaliamo: oltre al progetto Rezophonic di Mario Riso e Napoli All Stars, la Irma Records con la presentazione del nuovo singolo della Steve Rogers Band, Cose di Musica, sempre curato dalla bravissima Adele Di Palma, Due Parole di Carmen Consoli, Groove Master di Gegè Telesforo, Panama di Enzo Miceli, della Casadei Produzioni con la nuova orchestra di Mirko Casadei legata alla musica "beach" e la grande festa Go Down per i 25 anni dei Not Moving che riceveranno un riconoscimento per il loro importante ritorno sulle scene, mentre otterrà un riconoscimento il bel progetto "Avanti Pop!" su "camioncino" realizzato dai Tetes de Bois. Tra gli altri progetti live da segnalare la Mescal con Alessandro Ceccarelli che proporrà il nuovo lavoro discografico di Cisco, la MBO che proporrà un Massimo Priviero che rielabora Luigi Tenco, la Komart con l'attivissima Teresa Mariano con un 'originale anteprima del Free Live Tour , la V2 di Alessandro Massara, la Upr Folk Rock di Annibale Bartolozzi per l'allestimento di un premio e di un bando di concorso nazionale per emergenti di area folk rock, le band della Jestrai, la Panama records di Enzo Miceli, uno dei piu' noti produttori e promoter italiani, e di Daniele Silvestri, uno dei piu' apprezzati nuovi cantautori italiani, la Sugar con i suoi nuovi progetti come quello degli Ameba 4, la Urtovox di Paolo Naselli Flores , i Quintorigo, una notte ska reggae proposta dalla Way Out Eventi che vede tra i protagonisti i Sud Sound System, oltre allo show case di Marco Fabi, proposto da Fuori dal Mucchio e a quello di Marco Notari, indipendente di successo seguito con cura dal MEI. Tra le cose curiose da segnalare il bel progetto de I Ministri "I soldi sono finiti" curato dalla Maninalto! Records che non mancherà di suscitare un grande interesse!

Si sta inoltre lavorando per portare vari altri progetti come una speciale Napoli All Stars con tutti gli artisti legati ad Area Live, una serata dedicata ad Amref con uno speciale "Rezophonic" realizzato insieme a Sugar e altri progetti come Fronte Popolare per la Musica Libera con nomi importanti della rete delle libertà digitali e gli artisti di due nuovi modelli distributivi della musica: quelli di H20, progetto discografico solo on line che vede tra i leader i Cor Veleno, gli artisti di Kiver, distribuiti su telefonino e i progetti di Anomolo, indies on line gratuita.. Da segnalare che per il live la rivista Music Club, in collaborazione con L'Altoparlante, lancerà sul suo sito la votazione per il miglior club, il miglior live e il miglior tour per emergenti, valorizzando così con forza tutta la parte live, fondamentale per la crescita della nuova musica italiana.

Stiamo inoltre lavorando ad una Notte Light, come per lo scorso anno, con il coinvolgimento dei club e locali faentini dove si terranno party e feste a tema di numerose indies.

Inoltre, si stanno progettando una serie di performance di danza indipendente curata dall'Associazione Cantieri di Monica Francia , la nuova presenza della moda indipendente e di a lcuni progetti di teatro indipendente che porteranno la decima edizione del MEI a diventare nei fatti una vera e propria vetrina della cultura indies italiana

5. MEI FEST

Per i festival aderenti al Circuito del MEI, che faranno suonare le band vincitrici al MEI 2006, ci sara' la possibilità a partire da metà settembre di caricare 1 brano della band vinctirice sui due siti musicali del MEI: www.meiweb.it e www.camionrecords.com e di inserire un 1 clip realizzato con il telefonino che andra' sul sito www.r3000.tv , web tv partner del Mei 2006, oltre alla possibilità di inviare un proprio clip per il sito Kataweb Musica per l'Archivio della Storia del Rock Indipendente. Il tutto partirà da metà settembre insieme al Circuito Live del Transilvania e ad un Circuito LIve italiano allestito da Alessandro Formenti per la Doc Servizi e per il Mei Fest.

Ma ecco tutti i festival che hanno finora aderito al MEI 2006: La Musica nelle Aie, Moon Tale Festival, Premio Rino Gaetano, Giffoni Music Concept, Territorio Musicale, Sonica, Arca Rock, Pofi Rock, Red Box Risuono Festival , Sanremo Red Festival, Stereolab Music Festival, Today I'm a Rock, Valpolicella Sound Park, Ephebia, A 13 Sud Festival, Suoni nella Cava, Meeting Musicale Artes et Sonos, Kosarock, Aritmia Mediterranea, Disco Novità, Alma Rock Studiorum, Happy Sound Days, Musical Box, Giovani Espressioni, Olbia Rock, Che Torni Babele, Pieve Rock Estate, Marte Live, Atellana Festival, Il Rock è Tratto, Faenza Rock, Imola Rock, Palagiano Music Festival, Superock Festival, Videofestival Live, Music Circus, Sottosuoni, Urlalavida, Romarock Romapop, Piperine Festival, Matese Friend Festival e tanti altri aderenti al Grande Circuito del MEI Fest. Per le adesioni: meifest@audiocoop.it

Un particolare spazio sarà dedicato a festival live importanti per gli emergenti come Primo Maggio Tutto l'Anno di Luca Fornari e Fabrizio Borcchieri, Rock Targato Italia di Francesco Caprini che giunge ai vent'anni della sua lunga storia, il Festival delle Arti di Andrea Mingardi, l'importante progetto di Sanremoff di Pepi Morgia, Voci per la Libertà di Amnesty International curato da Michele Lionello, per il quale si esibiranno i vincitori A 67 e il Premio della Critica Chiarastella, che per l'occasione presenterà la sua nuova compilation, Pigro, il festival organizzato da Anna Graziani, moglie di Ivanm, con Angelo Elle, vincitore dell'ultima edizione svoltasi ad Urbino, Spazio Giovani di Foggia curato da Bruno Cavaliere, il Sanremo Rock di Marco Ciacci, che farà una lunga antperima a Faenza durante la settimana, e tanti altri festival che troveranno al MEI un'importante vetrina, insieme alle band vincitrici dei festival del Circuito del Mei Fest .

Inoltre per i festival per gli emergenti hanno già assicurata la loro esibizione Veronica Marchi che ha vinto il concorso L'Artista che non c'era della rivista L'isola che non c'era, i Miodio, vincitori dell'ultima edizione del Festival di San Marino , insieme agli Hastenia, vincitori del Premio Anna Magno di Rockol, i Gwen selezionati dai Festival di Assomusica, gli Archidamo vincitori del festival popolare La Musica nelle Aie , le Antidiva e Overlook Hotel per le band vincitrici del Giffoni Music Concept e tanti altri che si stanno aggiungendo in questi giorni.

Uno spazio particolare sarà dedicato anche quest'anno al Premio Tenco con un progetto curato da Enrico Deregibus, oltre ad altri festival per la musica d'autore, oltre al Lamezia Demo Awards che presenterà, accompagnata dagli organizzatori, la band vincitrice della primea edizione supportata dal MEI, dei Capatosta.

6. PREMI, CONCORSI e RICONOSCIMENTI

Oltre al Premio Italiano per la Musica Indipendente e al Premio il Videoclip Indipendente, anche per l'edizione 2006 sono in programma una serie di concorsi e di premi. Tra i principali troviamo:

HIP HOP MEI 2006, la vera natura del rap italiano, dove si lavora per scoprire la vera natura del rap e dell’hip hop made in Italy, per dare voce veramente libera ai giovani MC, per sostenere le alternative musicali delle periferie, proporre le vere realtà hip hop e non prodotti edulcorati o fintamente provocatori. Sono questi i principi su cui si baserà HIP HOP MEI 2006, il concorso per i giovani talenti rap italiani che si terrà durante il MEI 2006, il Meeting delle Etichette Indipendenti, giunto quest’anno alla decima edizione, in programma il 25 e 26 novembre a Faenza. ll concorso, ideato da Giordano Sangiorgi (organizzatore del MEI) e da Tommaso Zanello, in arte Piotta, in collaborazione con l’etichetta La Grande Onda, sarà supportato dalla partecipazione in giuria delle riviste specializzate XL, Groove, Da Bomb Magazine e Basement, e premierà il miglior brano hip hop emergente. "Il fenomeno è in continua espansione – dice Piotta – gli emergenti sono ovunque e bisogna dar loro voce. L’hip hop è da sempre un grande albero, dalle radici alle foglie verdi, dal vecchio al nuovo, dalla tradizione all’innovazione, e il MEI è il posto giusto per far sentire quanto può arrivare lontano l’urlo dell’hip hop italiano".
Ed è evidente lo slancio verso il mercato estero portato dal MEI. Infatti l’hip hop italiano sarà rappresentato al Popkomm di Berlino, il prossimo settembre, dai Cor Veleno, band romana distribuita solo on-line da H2O. "Il concorso" - dichiara Giordano Sangiorgi - "sarà utile per capire che cosa pensano e che cosa vogliono veramente le giovani generazioni, visto che il linguaggio chiaro del rap è l'unico che oggi ci permette di avere un rapporto diretto con i giovani musicisti del nostro paese, che stanno cambiando rapidamente il panorama musicale indipendente spostandolo sempre di più verso questo tipo di sonorità". Il bando per partecipare al concorso, da far pervenire all’organizzazione entro il 31 ottobre 2006, è presente sui siti internet www.audiocoop.it, www.meiweb.it, www.lagrandeonda.com e www.piotta.net. I materiali si possono spedire direttamente a: MEI, Meeting delle Etichette Indipendenti, Via Della Valle 71, 48018 Faenza (Ra), Tel. 0546.24647.

Punk - il nuovo importante concorso-festival ideato da Punkadeka (fp_67@hotmail.com di Fulvio Devil Pinto per saperne di piu') che ogni anno ha riscosso un sempre piu' crescente successo all'interno del MEI guadagnandosi sempre piu' spazi e attenzione e premiando le indies, le band e gli artisti piu' innovativi del settore; per la musica strumentale, con il concorso della Toast per il miglior album strumentale (giulio@toastit.com è la mail alla quale iscriversi e chiedere informazioni) si percorrono strade di grande qualità artistica, assolutamente uniche, oltre a quello per la miglior voce femminile (staff@ladymusicrecords.it per iscriversi) che potrà poi lavorare alle produzioni della Lady Music Records, ceh ha tra le sue band la rivelazione Tittytwisters, e a quello per il miglior sito a cura di Music Boom ( potete già segnalarvi scrivendo a: dalessandro.luca@tin.it per indicare il vostro sito autoprodotto.

Sono partiti anche i concorsi legati alla manifestazione: dal riconoscimento per l'album d'esordio curato come al solito da Federico Guglielmi per il prestigioso inserto indie italiano "Fuori dal Mucchio" (md7213@mclink.it per contatti) che trovate ogni mese sull'imperdibile Mucchio diretto da Max Stefani. Da segnalare che tra i vincitori delle edizioni precedenti troviamo anche i Baustelle, oggi arrivati al successo con il loro sound indie-rock d'autore.

Tra i premi, piu' prestigiosi, ricordiamo, quello per le miglior band italiane distintesi all'estero, curato da Daniel Marcoccia del Gruppo 2 Day Italia, direttore di Rockstar, Rocksound, Groove e Playlist che indicherà come d'abitudine, insieme alla sua redazione, coloro che si sono messi maggiormemte in evidenza: tra i premiati degli scorsi anni ricordiamo i Lacuna Coil, Linea 77, Extrema e Forty Winks, mentre Groove proseguirà a premiare i migliori progetti hip hop: l'anno scorso fu premiato Piotta.

Tra le novità di questa edizione il primo concorso metal curato da Kick Agency che vederà premiare artisti emergenti e ospiti del metal storico italiano. Ci sarà anche un innovativo premio PAI legato all'elettronica di cui vi daremo aggiornamenti molto presto, mentre Annibale Bartolozzi sta lavorando ad un bando per le band folk rock legato al circuito deei Folkabbestia e delle loro produzioni discografiche (info: concertiupr@fastwebnet.it )

Inoltre, da segnalare che la rivista mensile Insound (insound@auditoriumedizioni.it ) sta lavorando al lancio di un concorso che premierà i migliori giovani strumentisti emergenti (batteria, basso, chitarra e altro) al MEI 2006, mentre Jazzit (luciano.vanni@jazzit.it ) assegnerà anche quest'anno il suo riconoscimento Jazz.it per la miglior label jazz italiana Tra i premi di qualità, da sempre si contraddistingue Out Indies , il riconoscimento che valorizza le band e la label straniere che piu' si sono distinte sul mercato italiano nell'ultimo anno. Curato da Freak Out Magazine prosegue anche quest'anno. Per segnalazioni (giulio@freakout-online.com ) mentre lo scorso anno Auditorium Edizioni porto' per il Premio Internazionale Demetrio Stratos la grande arte di Diamanda Galas.

Infine, per il territorio regionale, tra poco saranno lanciati il concorso per la miglior band emiliano romagnola insieme al Corriere Romagna e Assomusica , insieme a numerosi club dell'Emilia-Romagna, e il concorso per videoclip VideoFreccia curato con il Comune di Molinella per i migliori videomaker emergenti della regione, patrocinati dalla Regione Emilia Romagna.

7. LEGGE PER LA MUSICA E PARTECIPAZIONE AL POPKOMM

Infine, da segnalare che il MEI, attraverso il suo ideatore e organizzatore Giordano Sangiorgi, sta lavorando , insieme alle associazioni di discografici e di promoter italiani (Assomusica, Assoartisti, Arci, SuperClub, Fimi, Pmi e AudioCoop), alla stesura di una serie di provvedimenti a favore di una Legge per la Musica, con particolari riferimenti alla produzione discografica e al live, che presto intervenga a sostegno del settore. Dopo gli incontri con Romano Prodi e Francesco Rutelli della primavera, sono di questi giorni i positivi incontri avuti con il Sottosegretario ai Beni Culturali Elena Montecchi e con il Presidente della Commissione Cultura della Camera Pietro Folena che porteranno ad avviare l'iter di incentivi fiscali e di alcuni provvedimenti per una Legge per la Musica, oltre che con il Ministro per le Comunicazioni Paolo Gentiloni per uma maggiore attenzione da parte della Rai verso la nuova musica italiana. Intanto, è partito il Gruppo di Lavoro Tecnico che affianca l'On.le Andrea Colasio per la realizzazione di un testo di legge che diventi Legge per la Musica.

Infine, da ricordare che il MEI 2006 si presenterà ufficialmente al PopKomm di Berlino, dal 20 al 22 settembre, quando sarà ospite dello stand di AudioCoop insieme a tante altre indies ed artisti italiani per promuovere la musica italiana all'estero. Insieme ad AudioCoop ci saranno tra gli altri: Casasonica, Clou Disque, Ammonia Records, RadioFandango, Nun Flower, Midfinger, Lady Music Records, Eko Music, Arancia Records, Xeno Rec., Blaupankt, Bunkker, Unhip Records, PmA, RES, Aenigma Prod., Tube Records, Venus, Self, Family Affair, Level 49, Festival delle Arti, Mousemen, Sound On Sound, Ghost Records, Linea B, Trovarobato, Global Net, Tre Lune Records, Euphone, Mescal e altri che stanno aderendo. Per la parte live è confermata l'esbizione dell'Etnorchestra e dei Cor Veleno , ma si sta lavorando ad altre esibizioni e ad altri spazi. Inoltre, il MEI 2006 sarà presente anche al Womex di Siviglia in ottobre.

8. ANTEPRIME MEI

Inoltre, durante i mesi di ottobre e di novembre sono previste alcune anteprime del MEI in tour per l'Italia a promuoversi con gadget, biglietti, magliette , cd ed altre produzioni. Tra questi va subito segnalato il Transilvania Tour che si terrà dal 15 al 18 novembre nei quattro clulb presenti in Italia con le band vincitrici dei festival del Circuito del Mei Fest. Ma tante altre opportunità ci saranno e ve ne daremo conto.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.