Mariah Carey a fasi alterne: un concerto pessimo ed uno fantastico

Mariah Carey a fasi alterne: un concerto pessimo ed uno fantastico
Prosegue, con recensioni altamente contrastanti, il tour nordamericano di Mariah Carey. Praticamente in contemporanea sono giunti due articoli che stridono tra loro; uno canta le lodi di Mariah, l'altro riferisce di un suo pessimo concerto. Lo show da dimenticare sarebbe quello svolto dalla Carey ad Uncasville, Connecticut. Cronache riferiscono di un concerto durato in tutto soli 75 minuti; ma Mariah, tra pause e cambi d'abito, avrebbe cantato solamente per 45 minuti. Dopo "We belong together" l'artista ha salutato tutti; pareva giusto un commiato prima di un lungo bis, invece la Carey non è più tornata in scena. Uno spettatore ha riferito ad un giornalista locale: "Sarà stata in scena meno di un'ora. Chiederemo tutti il rimborso! Non ho mai visto un concerto così schifoso, sembrava che non gliene importasse niente del pubblico".
Altra musica per l'appuntamento al Madison Square Garden di New York. La cantante, d'ottimo umore, forse perché poco prima della sua esibizione aveva ricevuto in dono dal principe Azim del Brunei un diamante del valore di quattro milioni di euro, ha snocciolato con grande gusto una ventina di canzoni. Per "Fly like a bird", riporta stavolta l'inviata di un quotidiano britannico, è salito sul palco un grande coro gospel. Poi, nell'aftershow, grande festa per amici, giornalisti e parenti. C'erano anche Patricia e Morgan, rispettivamente madre e fratello di Mariah. La cantante ha provveduto a tenere allegra la compagnia con una trovata gradita da tutti: champagne per 40.000 euro. Parlando con la reporter Mariah ha detto: "Entro la fine dell'anno reciterò in un film che si intitola 'Tennessee', poi inizierò a lavorare sul nuovo album".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.