Comunicato Stampa: Ethnos, Festival Internazionale di Musica Etnica

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Ethnos

Festival Internazionale di Musica Etnica

XII edizione
presenta

“King”Naat Veliov
&
The Original Kocani Orkestar
Gipsy Brass Band

lunedì 31 Luglio ore 21:30
Villa Savonarola – Portici

ingresso gratuito

Giunge alla conclusione la dodicesima edizione di Ethnos, il festival di musica etnica organizzato dalla Bazzarra per la direzione artistica di Gigi di Luca. Lunedì 31 luglio alle ore 21:30 la serata finale a Portici (Na), presso Villa Savonarola, con la travolgente fanfara tzigana di “King” Naat Veliov & the Original Kocani Orkestar, resa celebre dal cinema del grande regista serbo Emir Kusturica ("Underground" e "Il tempo dei Gitani").
Guidati dal leader e virtuoso della tromba Naat Veliov, i sette elementi della brass band macedone, provenienti da Kocani, piccola cittadina a pochi chilometri dal confine con la Bulgaria, creano una girandola di timbri, accenti, colori che esalta il ricco mosaico di melodie nate dalla combinazione di Oriente e Occidente. Una musica struggente o travolgente a seconda delle occasioni, sempre un po' alticcia, ricca di ritmi pirotecnici e di forti contrasti, suonata con l'intensità di un'esperienza gitana che ha affascinato Kusturica, Paolo Fresu e Vinicio Capossela. La Kocani Orkestar propone un’interpretazione originale di brani tradizionali, ma, grazie agli arrangiamenti del suo capo orchestra introduce anche degli elementi di modernità, fino ad eseguire nei suoi concerti delle cover tzigane di brani di Bob Dylan e Cheb Khaled. Numerose le collaborazioni che la Kocani Orkestar ha sviluppato: ha composto la colonna sonora di un documentario belga sugli tzigani mussulmani di Macedonia, ed in particolare sul fenomeno dervisci; ha partecipato alla messa in scena di Antigona di Brecht della compagnia Transteatro ed ha arrangiato ed eseguito tre brani di Vinicio Capossela nell’album “Live in Volvo”. Ha recentemente collaborato con Paolo Rossi, Roy Paci, Antonello Salis e Luca Bassanese. Dalla Macedonia i tumultuosi e folcloristici ritmi di una delle più popolari e trascinanti brass band balcanica, arrivano all’Ethnos Festival forti dell’ultimo album "Gypsy Folies", un lavoro che presenta un repertorio tradizionale gipsy e attinge ispirazione dai balli e dai ritmi dei Balcani Centrali e dell’India.
L’edizione 2006 del festival Ethnos, dedicata al tema de Le Terre del Fuoco, ha visto alternarsi in una girandola di colori, suoni e visioni, sui palchi della Mostra d’ Oltremare, del Parco dei Quartieri Spagnoli e delle Ville Vesuviane, artisti di cultura e continenti diversi. Dalla spettacolare esibizione dei Tamburi del Burundi (16 luglio), al leggendario Septeto Nacional de Cuba “Ignacio Pineiro” (21 luglio), dal sound esotico-metropolitano del cantautore brasiliano Vinicius Cantuaria (22 luglio) al doppio concerto proposto in collaborazione con “Lo Sguardo di Ulisse” e Musiche Migranti” di Sarah Jane Morris e Tinariwen (24 luglio). E ancora, le percussioni ipnotiche di Alfio Antico, poeta e cantastorie verace, tra gli artisti italiani più apprezzati nel mondo (26 luglio) e le pizzichi salentine degli Alla Bua (29 luglio).
L’intera manifestazione è sostenuta dalla Regione Campania; dalla Provincia di Napoli; dagli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Napoli, Ercolano e Portici; dall’Istituzione per la Cultura Premio Massimo Troisi e patrocinata dall’Ente per le Ville Vesuviane, l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, il Patto Territoriale “Il Miglio d’Oro”, Tess Costa del Vesuvio.

Original Kocani Orkestar:

NAAT VELIOV tromba
ORHAN VELIOV tromba,
ELSAN ISMAILOV sassofono e clarinetto,
ALI MEMEDOVSKi darbouka,
DALKRAN ASMETOV tuba baritono,
HIKMET VELIOV basso tuba,
REDZAIM JUSEINOV percussioni

www.festivalethnos.it
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Ghemon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.