Comunicato Stampa: Il MEI apre agli stranieri

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

IL MEI NEL SUO DECIMO ANNO APRE AGLI STRANIERI

Il Bureau de la Musique Francaise, la Federazione Musicale degli Indipendenti del Brasile, il PopKomm di Berlino, l'Eurosonic olandese, l'Apecat , l'associazione delle indies catalane, lo Sziget Festival di Budapest, le indipendenti statunitensi associate con la Narip, i belgi Columbus e Vk, gli indipendenti tedeschi della Vut, tra i membri di Impala, l'associazione di indies europee, l'Associazione Cubadisco, la Oficina Nacional Fonografica e la Colibrì di Cuba, la Tsunami Music dalla Spagna, la tv araba satellitare Orbit, il rappresentante del Babel Med di Marsiglia e una serie di uffici export di musica del Nord Europa saranno solo alcuni dei partners stranieri del MEI 2006, il Meeting delle Etichette Indipendenti che terrà la sua decima edizione a Faenza il sabato 25 e domenica 26 novembre, con un'anteprima di rilievo il venerdì 24 novembre.
Giunto al decimo anno e affermatosi come appuntamento principale del mondo della musica e della cultura indipendente nel nostro paese, il MEI 2006 rilancia il proprio impegno a favore delle realtà musicali e culturali indipendenti anche all'estero, grazie a una serie di iniziative che coinvolgono tutti i partners stranieri.
Durante la due giorni faentina, infatti, ci sarà l'occasione per celebrare il millesimo disco della ECM, storica etichetta europea di jazz, insieme a diverse band che saranno presentate agli ospiti stranieri per la promozione della musica italiana all'estero. Ci sarà poi un convegno -nell'anteprima del 24 novembre- sulla costituzione di un ufficio di export europeo, idea lanciata da Jean Francois Michelle, direttore del Bureau de la Musique Francaise, che verrà ad illustrarla per la prima volta a Faenza davanti agli operatori italiani e di altri paesi europei.
Il 25 novembre al MEI sarà presentato Believe, aggregatore francese di contenuti per iTunes e altri grandi portali, che ha chiuso un accordo con AudioCoop e che sta veicolando i prodotti discografici on line di IG, il progetto musicale on line di Gianni Maroccolo & Ivana Gatti, Red Records, Mescal, Galletti-Boston, Auditorium e tante altre indies.
Il MEI sta inoltre selezionando alcune band per l'Eurosonic 2007 di Groningen e sarà presente al PopKomm di Berlino dal 20 al 22 settembre con lo stand italiano curato da AudioCoop insieme ad altre realtà italiane.
Tutte iniziative che contribuiscono a rendere sempre più interessante il programma della kermesse indipendente, che ha già ricevuto più di 200 adesioni per gli spazi espositivi a quattro mesi dal suo inizio e oltre 150 videoclip al concorso diretto dal regista Gaetano Morbioli che si terrà il 26 novembre.
Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet www.audiocoop.it.
Music Biz Cafe Summer: Covid e diritti, l'onda lunga della pandemia e i timori degli editori
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.