Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 27/07/2006

Microsoft, per Zune Bill Gates vuole i Beatles

Microsoft, per Zune Bill Gates vuole i Beatles
Bill Gates corteggia la Apple: non l'azienda californiana capeggiata dal rivale Steve Jobs, naturalmente, ma la casa discografica inglese dei Beatles. La sua idea sarebbe di procurarsi in esclusiva il catalogo più richiesto al mondo e finora indisponibile on-line per il lancio mondiale di Zune, il pacchetto digitale composto da lettore portatile+software+piattaforma di download che Microsoft metterà a disposizione a partire dagli ultimi mesi del 2006 (vedi News).
A fornire l'anticipazione è ancora una volta Tim Arango del New York Post, fonte di molti dei gossip più succosi nel campo dell'industria musicale, che nell'occasione cita un'indiscrezione suggerita da Michael Patcher, analista presso la Wedbush Morgan: il giornalista americano, riprendendo voci già riportate da Rockol (vedi News), scrive anche che, nel caso l'operazione Beatles non dovesse andare in porto, la Microsoft sarebbe disposta a pagare di tasca propria agli utenti Zune il rimpiazzo totale della collezione di file musicali acquistati su iTunes. Entrambe le ipotesi, per quanto suggestive, restano per il momento al livello di pure e semplici voci di corridoio.