Classifica dei video che hanno infranto le regole: vince Madonna

Classifica dei video che hanno infranto le regole: vince Madonna
Madonna stravince in un sondaggio volto a designare i video che maggiormente hanno infranto le regole: la Material Mum infatti non solo è risultata prima con "Like a prayer", ma nella Top 10 ha piazzato altri due suoi clip. A rispondere al sondaggio di MTV, riporta la BBC, sono stati diecimila telespettatori dell'emittente televisiva musicale; diecimila dalla memoria lunga, visto che "Like a prayer" è del 1989 ed il terzo classificato, "Thriller" di Michael Jackson, risale al 1983. La Top 10:
1. Madonna , "Like a prayer"
2. Britney Spears, "Baby one more time"
3. Michael Jackson, "Thriller"
4. Madonna, "Ray of light"
5. Madonna, "Vogue"
6. Michael e Janet Jackson, "Scream"
7. Robbie Williams, "Rock DJ"
8. Eric Prydz, "Call on me"
9. Jamiroquai, "Virtual insanity"
10. Spice Girls, "Wannabe".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.