Crisi Sanctuary, spunta un possibile acquirente

Crisi Sanctuary, spunta un possibile acquirente
La potente e ramificata indie inglese, che da tempo naviga in acque travagliate (vedi News), interessa al Mama Group, una giovane holding (è nata nel 2002) quotata in Borsa e con interessi nei settori del marketing, dei media e della musica, dove opera attraverso società di management, organizzazione di concerti (la catena Barfly), produzione discografica (l’etichetta Animal Noise) ed edizioni musicali. Il cda della Sanctuary ha confermato la notizia, dichiarandosi disposto a incontrare il potenziale acquirente dopo il 26 luglio e la pubblicazione dei suoi dati semestrali di bilancio aggiornati al 31 marzo scorso. Secondo i portavoce di Mama, la loro proposta (ancora non formalizzata) di rilevare il gruppo Sanctuary sarebbe già appoggiata dal 40 % dei suoi azionisti.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.