EMI Warner: tutto rimandato, secondo il New York Post

Sulle pagine del quotidiano newyorkese di Rupert Murdoch, l’esperto in business musicale Tim Arango dà per certa la sospensione di ogni trattativa tra EMI e Warner fino alla risoluzione della vertenza riguardante la fusione tra Sony e BMG (e dunque, possibilmente, fino ai primi mesi dell'anno prossimo: vedi News). “Nei giorni successivi alla sentenza di giovedì scorso”, scrive il giornalista nell’edizione di martedì 18 luglio del “Post”, “Nicoli e coloro che gli sono vicini si sono resi conto che un accordo in tempi brevi è una prospettiva inverosimile”. Ancora pochi giorni fa il presidente EMI sembrava di parere diverso: ma a fargli cambiare idea, secondo Arango, sarebbero stati gli avvocati della sua casa discografica.
Music Biz Cafe, parla Davide D'Atri (presidente e ad di Soundreef)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.