Comunicato Stampa: Punk Funk All Stars al Blue Note

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

PUNK FUNK ALL STARS
AL BLUE NOTE
VENERDI 14 E SABATO 15 LUGLIO

Il Blue Note Milano (via Borsieri, 37) ospiterà PUNK FUNK ALL STARS venerdì 14 e sabato 15 luglio. Saliranno sul palco James "Blood" Ulmer (voce e chitarra), Joseph Bowie (voce e trombone), Vernon Reid (chitarra), Ronald Shannon Jackson (batteria) e Melvin Gibs (basso).
Come di consueto, gli spettacoli saranno alle ore 21.00 e alle ore 23.30 (apertura porte: ore 19.30; per informazioni/prenotazioni: 899700022).
Continua la Promozione Blue Note Summer in Jazz, per entrambi gli spettacoli, il biglietto “advance” è di 15,00 euro e quello “door” di 20,00 euro (acquistato dopo le ore 19.00 del giorno dello spettacolo).
Da martedì 6 giugno fino alla chiusura estiva del Blue Note Milano (29 luglio) i biglietti “advance” (acquistati fino alle ore 19.00 del giorno dello spettacolo) costeranno per tutti gli spettacoli 15,00 euro.

È valido lo sconto del 40% per i giovani sotto i 26 anni per il secondo spettacolo delle 23.30 e lo sconto del 40% per tutti gli spettacoli per i clienti in pensione oltre i 65 anni (i biglietti Speciale Pensionati possono essere acquistati esclusivamente presso il Box Office del Blue Note nei normali orari di apertura). Dalle ore 18.00 in avanti è attivo anche il dehors estivo del Blue Note, uno spazio all’aperto per l’aperitivo in musica (aperitivo servito fuori e musica dal vivo per un’ora), in funzione tutti i giorni (tranne la domenica e il lunedì).

James “Blood” Ulmer, anche noto con il suo nome musulmano Damu Mustafa Musawwir, ha cominciato a suonare la chitarra nel complesso gospel del padre. Negli anni Sessanta ha suonato con band come Savoys, Del-Vikings, con Jewel Brenner, Hank Marr e con i suoi Blood Brothers. Nei primi Settanta Ulmer incontrò Ornette Coleman, con il quale per un paio di anni visse, suonò e studiò la sua teoria musicale “armolodica”. In questo periodo collaborò anche con Archie Shepp Art Blakey e Paul Bley.

Joseph Bowie nel 1973 organizzò una band chiamata Human Art Ensamble e cominciò una costante ricerca per ridefinire i confini del jazz. Questo periodo fu fruttuoso per lui, che contemporaneamente gestì il leggendario La Mama Theatre e suonò con tutti i principali innovatori del jazz del suo tempo - Cecil Taylor, Frank Lowe and Anthony Braxton. Ancora insoddisfatto della rigidità con cui l’idioma jazz veniva trattato, Bowie decise di fondere le sue variegate esperienze musicali con qualcosa di ballabile e di più accessibile – qualcosa di commercialmente sensato che comunque lasciasse spazio all’improvvisazione. Nel 1978 Joseph riuscì ad assemblare una band che combinasse testi impegnati, un approccio fortemente ritmico, robuste linee di basso, chitarra metal e fiati aggressivi sovrastati da vocalità maniacali, una miscela che rimase il segno distintivo dei Defunkt.

Vernon Reid, a 15 anni, ispirato dalla musica di Carlos Santana, decise di dedicare la sua vita alla carriera di chitarrista. Reid ebbe l’opportunità di studiare privatamente con i maestri del jazz Rodney Jones and Ted Dunbar. Nei momenti in cui non era occupato a studiare le teorie “armolodiche “ di Ornette Colemancome chitarrista della Decoding Society, spendeva il proprio tempo suonando con una vasta schiera di artisti dal produttore pop Kashif alla jaz-punk-dance band Defunkt. Nel 1984 mise insieme i Living Colour, ed allo stesso tempo, formò con il giornalista Greg Tate la Black Rock Coalition. Ed sotto molti punti di vista i Living Colour sono stati l’incarnazione dell’obiettivo per il quale è nata la “coalizione”: una nuova libertà di espressione per i musicisti neri.
Dalla nascita dei Livong Colour, Vernon è apparso come chitarrista nelle incisioni di molti artisti anche molto differenti: Jack DeJohnette, Public Enemy, B.B. King, The Ramones, Carlos Santana, Mariah Carey, Mick Jagger, Tracy Chapman, Eye & I, Family Stand, ed altri.

I biglietti per i concerti al Blue Note si possono acquistare collegandosi al sito internet www.bluenotemilano.com, o al sito www.ticketone.it; chiamando l’infoline 899700022, oppure direttamente presso il box office del locale. L’orario dell’infoline e del Box Office (via Borsieri, 37) è il seguente: lunedì dalle 14.00 alle 19.00. Martedì-Venerdì dalle 14.00 alle 24.00. Sabato dalle 14.00 alle 24.00. Domenica chiuso dalle 19.00 alle 23.00. Ogni martedì sera sulle frequenze di Radio Monte Carlo, la radio ufficiale, va in onda 'Monte Carlo Nights live dal Blue Note' condotto da Nick The Nightfly.
Music Biz Cafe Summer: le collecting e l'emergenza Covid
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.