Scioglimento in vista per le Girls Aloud, le 'post-Spice'

Le Girls Aloud, sebbene poco conosciute in Italia, in Gran Bretagna sono di fatto il gruppo femminile di maggior successo dai giorni delle Spice Girls. Ma ora per le ragazze (Cheryl Tweedy, Nicola Roberts, Kimberley Walsh, Nadine Coyle e Sarah Harding), le quali hanno da poco terminato un tour del Regno Unito all'insegna del "tutto esaurito", sembra approssimarsi la fine della corsa. Un domenicale britannico infatti rivela che, dopo una serie di litigi ed incomprensioni, le Girls Aloud si scioglieranno l'anno prossimo dopo la pubblicazione del canonico "Best of". "Non si parlano più", ha spifferato una fonte definita "vicina al gruppo", "non c'è comunicazione. Nadine e Cheryl non parlano tra loro, le altre pensano che Cheryl si senta al di sopra di tutte. Si scioglieranno l'anno prossimo, hanno deciso di separarsi perché le cose tra di loro vanno male".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.