Hard Rock Cafè, in vendita per 500 milioni di sterline?

La celebre catena di ristoranti/musei del rock che oggi vale sul mercato intorno ai 500 milioni di sterline, 720 milioni di euro, potrebbe essere messa in vendita dal suo attuale proprietario, la società The Rank: quest’ultima vorrebbe infatti concentrare l’attività futura nel suo “core business”, rappresentato dal gioco d’azzardo (possiede una rete di casinò) e dalle lotterie (col marchio Mecca Bingo), nonostante gli Hard Rock Cafè fruttino tuttora il 30 % del suo giro d’affari complessivo e il 25 % dei suoi profitti.
I primi approcci al mercato sono stati affidati all’intermediazione della banca d’affari americana Merrill Lynch, ma non sono ancora noti i nomi dei potenziali compratori. Il primo Hard Rock Cafè venne aperto il 14 giugno del 1971 a Londra da Isaac Tigrett e Peter Morton, diventando presto un punto di incontro per rock star come Eric Clapton e Pete Townshend. Successivamente la catena è cresciuta fino ad includere più di 120 locali in oltre 40 paesi del mondo; il suo patrimonio include anche più di 69 mila “memorabilia” rock (chitarre e altri strumenti musicali autografati, abiti di scena, dischi d’oro, documenti ecc.) donate dagli stessi artisti.
Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.