Edizioni: Universal vuole Warner e BMG (che interessa anche a EMI)

C’è un gran fermento, in questi giorni, intorno alle maggiori società mondiali nel settore del “music publishing”, le edizioni musicali che molti considerano uno dei pochi rami ancora sani dell’industria musicale (si tratta delle imprese che amministrano i diritti sulle canzoni e che ricavano introiti non solo dalla vendita dei dischi ma anche dalla pubblicità, dall'utilizzo della musica al cinema e in televisione, dalla pubblica diffusione dei brani sul Web, in radio, nei locali pubblici e durante i concerti).
A fine settimana scorsa i mercati finanziari sono stati scossi dalla notizia di un interessamento di Vivendi Universal all’acquisto tanto della società di casa Bertelsmann, BMG Music Publishing, che di Warner Chappell, il cui valore complessivo di mercato è stimato intorno ai 3 miliardi di euro; Universal, infatti, detiene la quota maggiore del mercato discografico mondiale ma resta di gran lunga la più debole delle quattro major nel settore delle edizioni musicali. La stessa BMG, secondo fonti accreditate, interesserebbe anche alla EMI: qualcuno però ritiene che quest'ultima sia una manovra puramente tattica il cui fine è di spingere la Borsa ad alzare il valore delle azioni delle società di publishing, nel caso probabile di una fusione con Warner Music (vedi News) che vedrebbe le due società leader di mercato costrette a cedere parte delle edizioni per non incorrere in un blocco da parte dell’Antitrust.
Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.