Roger Waters se la prende con un altro ‘wall’, quello di Israele

Roger Waters se la prende con un altro ‘wall’, quello di Israele
Roger Waters, autore di quello che viene solitamente ritenuto l’ultimo capolavoro dei Pink Floyd, “The wall”, se l’è presa con un altro “wall”: quello, controverso, che dovrebbe proteggere il territorio di Israele. Waters, in visita sia in Israele sia in Palestina, nei pressi di Betlemme ha scritto sul muro “tear down the wall” sia con una vernice spray sia con un pennarello. “Questa cosa è orribile”, ha affermato il musicista. “Avevo visto delle foto di questo muro, ma se non si è qui non si riesce ad immaginare quanto sia straordinariamente oppressivo”. Waters ha anche espresso la speranza che un giorno la barriera venga abbattuta.
Tra i brani più conosciuti di “The wall”, che quando giunse sul mercato era un doppio vinile, sono da annoverare "Another brick in the wall, part 2", "Hey you", "Is there anybody out there?" e "Comfortably numb".
Dall'archivio di Rockol - Roger Waters ricostruisce il muro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.