Usa, la Warner Bros. rivuole l'ex presidente Mo Ostin (79 anni)

Usa, la Warner Bros. rivuole l'ex presidente Mo Ostin (79 anni)
Anche in discografia, si sa, i fuoriclasse sono merce sempre più rara: e così, dopo la piena rivalutazione di Clive Davis, prima cacciato e poi riaccolto con tutti gli onori in casa BMG (vedi News), anche in Warner ci si sta dando da fare per convincere un’altra leggenda del “music biz” americano, Mo Ostin, a tornare sui suoi passi accettando un ruolo di superconsulente. Secondo quanto scrive l’Hollywood Reporter le trattative, svolte per conto di Warner dal presidente e ceo Tom Whalley, starebbero andando avanti da mesi e sarebbero finalmente vicine a uno sbocco positivo.
Ostin iniziò la sua carriera nel 1963 come contabile alla Reprise di Frank Sinatra; successivamente aveva guidò per trent’anni la Warner Brothers dei tempi d’oro (Hendrix, Neil Young, Paul Simon, Van Halen, Prince) fiancheggiato dall’altrettanto leggendario Lenny Waronker; usciti entrambi di scena nel 1995 durante un periodo particolarmente travagliato nella storia dell’etichetta, i due assunsero poi il comando delle operazioni in DreamWorks rimanendovi fino a quando, nel 2004, l’etichetta fondata da Steven Spielberg, David Geffen e Jeffrey Katzenberg venne venduta alla Universal. In Warner Ostin, che oggi ha 79 anni, è rimasto talmente popolare che la casa discografica gli ha intitolato i suoi quartier generali di Burbank, nei pressi di Los Angeles. Tutti gli altri “grandi vecchi” della società, sottolinea l’Hollywood Reporter, fanno ancora parte della famiglia: Ahmet Ertegun come presidente onorario della Atlantic, Seymour Stein come amministratore delegato della Sire e Jac Holzman, fondatore della Elektra, come presidente della etichetta digitale Cordless Recordings (vedi News).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.