File sharing legale, dopo EMI QTrax aspetta le altre major

Dovrebbe esordire in pubblico entro l’anno, in versione test e sperimentale, la piattaforma di musica digitale QTrax, il nuovo servizio legale peer-to-peer che nei giorni scorsi si è assicurato la collaborazione della EMI Music (vedi News)e che, prima di un lancio in piena regola, aspetta di definire accordi anche con le altre major discografiche.
Gestito dalla società americana LTDnetwork e già noto, agli albori della Internet music, alla stregua di marchio “pirata” sul modello di Napster, Qtrax metterà a disposizione degli utenti brani gratuiti ma a diffusione controllata, grazie al formato proprietario .mpq che permette la riproduzione solo sul computer in cui i file sono stati scaricati e per un numero limitato di volte (in occasione di ogni ascolto, il programma fornisce anche il link per acquistare il brano in forma permanente). La versione “premium” e a pagamento del servizio consente invece il download illimitato delle canzoni in formato Windows Media, con libera fruizione fino a scadenza dell’abbonamento e l’ulteriore possibilità di trasferirle su lettori digitali portatili (non l’iPod, però, che com’è noto utilizza un software e un sistema anticopia differente).
Alla EMI, come agli altri fornitori di contenuti musicali, è riconosciuta una percentuale sugli introiti pubblicitari della piattaforma e sui ricavi derivanti dagli abbonamenti, oltre l’accesso a dati preziosi riguardanti il profilo e i comportamenti d’acquisto dei consumatori.
Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.