Billy Bragg in polemica con MySpace: 'Espropria gli artisti'

Billy Bragg in polemica con MySpace: 'Espropria gli artisti'
“Mi spiace, non c’è musica”. Così scrive il cantautore inglese nella pagina autogestita su MySpace (www.myspace.com/billybragg), spiegando i motivi per i quali ha deciso di ritirare le sue canzoni dal popolarissimo sito americano di “social networking”. Come riporta Lloyd Grove sul N.Y. Daily News, Bragg è in polemica con i gestori del Website perché, sostiene, “una volta che un artista posta qualunque tipo di contenuto (canzoni incluse) questo appartiene a MySpace (vale a dire a Rupert Murdoch), che può farne ciò che vuole in tutto il mondo e senza pagare l’autore”. Il “folk singer elettrico”, noto per il suo impegno politico e per le sue prese di posizione decise, argomenta la sua tesi riportando le clausole del contratto standard di servizio che gli artisti vengono invitati a sottoscrivere con MySpace e che prevedono, a proposito dei testi, messaggi, canzoni, video, podcast e altri materiali postati sul sito, una licenza mondiale “non esclusiva, interamente pagata ed esente da royalty (...) ad usare, copiare, modificare, adattare, tradurre, eseguire ed esporre in pubblico, archiviare, riprodurre e trasmettere tali contenuti”.
“E’ il ‘legalese’ che ha causato qualche confusione, e ci stiamo lavorando sopra per chiarire che le licenze richieste da MySpace non servono ad altro che a permettere la condivisione delle opere di un artista nel modo da lui desiderato”, ha replicato un portavoce della società, Jeff Berman. “Ovviamente”, ha aggiunto, “non possediamo la musica di nessuno né facciamo nulla che l’artista non voglia”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.