Germania 2006: i mondiali visti dagli artisti

A poche ore dall'inaugurazione dei Campionati Mondiali di calcio, oggi al via con la partita inaugurale che vedrà i tedeschi padroni di casa affrontare il Costarica, Rockol vi offre una sintetica panoramica su come gli artisti di casa nostra stanno vivendo, musicalmente, il maggiore evento calcistico del 2006. Gli inossidabili Pooh, ancora freschi di festeggiamenti per i 40 anni di attività, mettono a segno il primo colpo con "Cuore azzurro", vero e proprio inno dedicato alla formazione italiana. Sontuosamente sinfonico, come è nello stile dello storico ensemble, "Cuore azzurro" vede in veste di cantanti - in una versione presente sul singolo - i giocatori Mauro Esposito, Marco Materazzi, Gennaro Gattuso, Andrea Pirlo, Alberto Gilardino, Alessandro Del Piero, Fabio Cannavaro, Gianluigi Buffon, Manuele Blasi, Gianluca Zambrotta, Luca Toni, Morgan De Sanctis, Vincenzo Iaquinta, Fabio Grosso, Cristian Zaccardo, Simone Barone, Francesco Totti, Simone Perrotta, Daniele De Rossi, Angelo Peruzzi, Massimo Oddo e Aimo Diana, che hanno contribuito alla qualificazione della nostra squadra a campionati di Germania 2006. Il brano, di sicuro, non farà cambiare idea a chi non ama particolarmente la vocazione pop-sinfonica di Facchinetti e compagni: il ritornello, "ingrossato" da una robustissima parte vocale e da un arrangiamento orchestrale, promette esattamente quello che mantiene, ovvero un inno "vecchia maniera" scritto apposta per accompagnare qualsiasi rete tinta di azzurro. Se i Pooh, dal canto loro, si limitano a celebrare il semplice agone sportivo, Gianna Nannini (che nel 1990, con Edoardo Bennato e Giorgio Moroder, firmò l'ormai celeberrima "Un'estate italiana") e Andrea Bocelli puntano molto più in alto: restituire al calcio ed agli appassionati gli autentici valori di lealtà e purezza propri del "pallone di un tempo che fu", oggi oscurati dalla presenza ingombrante di scandali e combine vari. "Ama, credi e vai", versione italiana di "Because we believe", brano incluso nel fortunato album "Amore", vede il tenore e la rocker senese cimentarsi nel classico duetto pop lirico, ottimo per mettere in risalto le qualità vocali e interpretative dei protagonisti: magniloquente e indubbiamente retorico, il brano - più che i tifosi di casa nostra - potrà forse suggestionare gli appassionati stranieri, ai quali tanto è caro il binomio Bel Paese - bel canto. A margine, poi, segnaliamo con piacere una canzone scritta da una band emergente, i Dio della Love, che sicuramente non dispiacerà a chi - frastornato dal battage mediatico scatenatosi attorno ai mondiali e agli scandali di "calciopoli" - di palloni ben gonfi ne ha sempre due a portata di mano: "A me del calcio" è la classica cavalcata punk rock con chitarre distorte ben in evidenza, riff potenti e backing vocals gioiose ai limiti dello sguaiato. E se ai Pooh, nella loro "Cuore azzurro", non manca lo slancio nazional-popolare in passaggi come "Siamo qui, comunque vada e con qualunque tempo, con le braccia al vento e la speranza dentro, mille voci e un solo cuore, tutti insieme a respirare questa festa di luci e magia", ai Dio della Love non manca certo la sincerità nel descrivere, nel ritornello del loro "inno", la loro festa di "luci e magia": "A me del calcio non me ne frega un c***o".
Music Biz Cafe, parla Andrea Micciché (NUOVOIMAIE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.