Heather Mills si prende la figlia avuta da Paul McCartney

Michele Elyzabeth, portavoce di Heather Mills negli USA, ha affermato che l’ex moglie di Paul McCartney ha ottenuto da un tribunale londinese la custodia di Beatrice, la figlia avuta dall’ex Beatle. La bimba è nata nell’ottobre 2003. La Elyzabeth ha parallelamente confermato quanto si era sempre saputo ma che sempre veniva negato, e cioè che Stella, figlia di Sir Paul, non è mai andata d’accordo con la Mills.
Recentemente il tabloid britannico “The Sun” ha pubblicato la notizia, corredandola con vari scatti, della scoperta del libro tedesco intitolato “Die Freuden der Liebe”, risalente al 1988, con molte foto erotiche e pornografiche ritraenti Heather Mills. Intanto la modella ed attivista anti-mine è tornata in Gran Bretagna e si è recata con il suo avvocato presso la tenuta di campagna, a Peasmarsh, East Sussex, dell’ex marito. Macca però era nella sua casa londinese, nella zona di St John’s Wood. E dopo 15 minuti Heather è ripartita.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.