Hein (Enigma, Restless, Rykodisc) a capo della Caroline/ EMI

Hein (Enigma, Restless, Rykodisc) a capo della Caroline/ EMI
William Hein, co-fondatore di Alternative Distribution Alliance (ADA) ed ex contitolare delle etichette Enigma e Restless Records, è stato assunto dalla EMI americana con il compito di guidare l’espansione, anche in ambito digitale, del suo braccio distributivo indipendente Caroline Distribution (che in Nord America offre i suoi servizi a una novantina di marchi indie tra cui Mute, Century Media e Ultra).
Hein è un personaggio storico della scena indipendente americana: la sua carriera era iniziata nel 1978 con la Greenworld Record Distribution, una società di importazione e distribuzione specializzata in punk ed heavy metal che a un certo punto mise sotto contratto i Motley Crue; da una costola di quella impresa nacque la Enigma, che negli anni ’80 (prima come indipendente, poi come sussidiaria della EMI) pubblicò dischi di band come Flaming Lips, Ratt, Poison, Smithereens, They Might Be Giants e i primi Red Hot Chili Peppers. Dopo la vendita dell’etichetta (avvenuta nel 1991), Hein creò insieme al celebre produttore rock Bob Ezrin la Web radio Enigma Digital (in seguito ceduta a Clear Channel), e fu tra i fondatori della Restless Records (Replacements, Devo, Green On Red, Dream Syndicate…) passata successivamente alla società di produzione cinematografica e televisiva Regency Enterprises. Nel ’93 fu, come detto, tra i fondatori della ADA, una joint venture tra Warner Music, Restless e Sub Pop che negli Usa è tuttora leader di mercato nel settore della distribuzione indipendente. Prima di approdare alla Caroline/EMI è stato presidente della Rykodisc per gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, giocando un ruolo importante nel recente passaggio di proprietà dell’etichetta al gruppo Warner (vedi News).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.