Comunicato Stampa: Phoenix - Arte in movimento

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

PHOENIX - ARTE IN MOVIMENTO

Rassegna organizzata dall’associazione Phoenix e promossa dal Comune di Poggibonsi in collaborazione con Vernice Progetti Culturali, Politeama spa, Società Grandeschermo, Associazione Timbre. Direzione artistica di Antonio Bertoli e Riccardo Pangallo

«Phoenix»: Alejandro Jodorowsky ci sarà Il 17 maggio al teatro Politeama di Poggibonsi (Siena) per l’evento «Solo d’amor» arriva il grande scrittore e regista. La data è stata posticipata per motivi di salute del grande artista cileno. Informazioni allo 0577 985697 o presso il sito Internet www.politeama.info

Alejandro Jodorowsky a Poggibonsi (Siena) con «Solo d’amore…». Il grande artista cileno, superati i gravi problemi di salute che lo hanno costretto a posticipare la data, sarà al teatro Politeama il 17 maggio nell'ambito della prima edizione di «Phoenix – Arte in movimento», rassegna che parte dal cinema per creare collegamenti con tutte le altre arti.
Alejandro Jodorowsky sarà protagonista dell’evento «Solo d’amore…» che inizia alle 18 con la proiezione del film «Il paese incantato» e prosegue alle 21 con «Solo de amor», conversazione e recital/poetico intorno e sull’amore, a cui parteciperà l'artista stesso. Alle 23 momento conclusivo con la proiezione di «El Topo».
Il grande scrittore e regista cileno è uno dei più vitali e spiazzanti intellettuali e artisti presenti sulla scena. E' conosciuto in Italia e nel mondo per le sue opere, letterarie e non (pubblicate da Mondadori, Feltrinelli, Giunti), per i suoi film ma anche per la collaborazione, in qualità di sceneggiatore, con i più grandi del fumetto internazionale (fra cui Moebius e Manara).

Informazioni allo 0577 985697 o presso il sito Internet www.politeama.info.Ingresso: costo 7 euro, ridotto 5 euro.

«Phoenix – arte in movimento»
17 maggio
ALEJANDRO JODOROWSKY
“Solo d’amore…”


Mercoledì 17 maggio 2006
Ore 18 Proiezione di «Il paese incantato» di Alejandro Jodorowsky (Messico 1972). Con Sergio Klainer, Diana Marsical, Valerie Jodorowsky, Maria Teresa Rivas. Durata 95’ Ore 21 «Solo de amor»
Conversazione e recital/performance poetica intorno e sull’amore. Di e con Alejandro Jodorowsky

Ore 21 Proiezione di «El Topo» di Alejandro Jodorowsky (Messico 1971).
Con Alejandro Jodorowsky, Mara Lorenzo, David Silva. Durata 123’

Alejandro Jodorowsky – cenni biografici

Alejandro Jodorowsky è nato a Iquique (Cile) il 17 febbraio 1929. Suo nonno era un ebreo d’origine russa sfuggito alle persecuzioni in Ucraina e stabilitosi successivamente in America del Sud. Alejandro è un bambino precoce. Impara a leggere all'età di quattro anni e, ben presto, è attratto dalle grandi opere della letteratura francese. Nel 1942 la sua famiglia si trasferisce a Santiago, dove Alejandro termina gli studi liceali e frequenta l’università seguendo corsi di filosofia e di psicologia. Contemporaneamente fa il clown in un circo. Dà così inizio alla sua carriera d’attore e fonda un teatro di marionette.

Nel 1955 si reca a Parigi e inizia a studiare mimo con Etienne Décroux. Passa poi sotto la guida di Marcel Marceau, scrivendo per lui alcune pièces come ‘Il costruttore di maschere’ e ‘La spada del samurai’.

Jodorowsky stringe amicizia con alcuni artisti fra questi vi sono lo scrittore e regista Fernando Arrabal e il disegnatore Roland Topor. I tre danno vita ad un movimento che chiamano ‘Panico’, in omaggio al dio Pan e ai ‘riti della confusione’.

Nel 1967 crea la propria casa di produzione cinematografica, Produciones Panicas, per realizzare il suo primo film, ‘Fando y Lys’, una storia d’amore surreale tratta da un lavoro di Arrabal. Nel 1970 Jodorowsky realizza il suo secondo lungometraggio, ‘El Topo’, un western metafisico che diviene subito un cult movie e che riceve numerosi apprezzamenti.

Jodorowsky si appassiona anche all’arte del fumetto grazie al suo incontro con Moebius. Per la casa editrice di quest'ultimo, Les Humanoides Associés, i due artisti, divenuti ormai amici, realizzano ‘Les yeux du chat’ nel 1978. Poi, nel 1980, cominciano a lavorare su ‘Les aventures’ de John Di Fool. Continuando parallelamente il suo lavoro di scrittore con due libri, ‘Les araignées sans mémoire’ e ‘Le paradis des perroquets’ (premio Humour Noir 1985), Alejandro Jodorowsky diviene uno degli sceneggiatori più corteggiati nel mondo del fumetto. Jodorowsky, come Moebius, sembra aver trovato nel fumetto un modo espressivo illimitato, attraverso cui dar vita ai vertiginosi mondi immaginari che racchiude in se stesso.

I suoi notevoli impegni non gli hanno impedito però di ritornare al cinema con un film girato in Messico, 'Santa Sangre', del 1989, e neppure di fare uscire alcuni romanzi, strani ed eccitanti come è nella natura di tutte le cose che produce. Fra i suoi testi più famosi si ricorda ‘Quando Teresa si arrabbiò con Dio', il libro intervista 'Psicomagia', le raccolte poetiche ‘Di ciò di cui non si può parlare’, ‘La scala degli angeli’, la raccolta poetica ‘No Basta Decir’, il romanzo ‘Le ansie carnivore del niente’ e il testo teatrale ‘Opera Panica', 'La danza della realtà', una sorta di autobiografia che costituisce il seguito ideale e l’approfondimento di 'Psicomagia'.
Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.