SIAE, rinnovato l'accordo con il ministero delle Finanze

Per il biennio in corso (2006-2007), la società degli autori continuerà a riscuotere le imposte sui pubblici intrattenimenti e a vigilare sul rispetto delle norme fiscali nel settore dello spettacolo per conto dell'Agenzia delle Entrate: lo stabilisce un accordo stipulato in questi giorni tra il presidente SIAE, Giorgio Assumma, e il direttore centrale amministrativo dell'organismo statale, Attilio Befera. L'attività di monitoraggio e certificazione svolta dalla SIAE, tramite collegamento diretto ai sistemi di biglietteria elettronica o attraverso la sua rete di agenti localizzati sul territorio, riguarda 4.000 cinema, 4.200 teatri, 2.600 sale per concerti, 2.600 locali da ballo e 600 impianti sportivi. Il giro d'affari delle attività di spettacolo in Italia si aggira attualmente intorno al miliardo e 700 milioni di euro.
Music Biz Cafe, parla Davide D'Atri (presidente e ad di Soundreef)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.