Who, la nuova parola d'ordine: piratare i pirati

Torna l'estate e tornano anche gli Who. I due rimanenti membri della gloriosa formazione rock britannica stanno per imbarcarsi in una serie di concerti nel circuito dei festival della bella stagione, ma stavolta c'è una novità, o forse meglio una specie di parola d'ordine: piratare i pirati. O forse meglio ancora: fregare chi fa i bootleg. Il metodo è molto semplice: tutti i concerti degli Who saranno registrati, ed i proventi dalle vendite dei CD live saranno devoluti interamente ad organizzazioni benefiche. "Ogni concerto che facciamo", ha affermato Pete Townshend, "viene bootleggato da qualcuno. Roger mi ha già dato l'OK, sarò io stesso a bootleggare gli show degli Who per poi dare i soldi in beneficenza. Inoltre faremo una webcast di ogni concerto con almeno un brano live in vendita a 99 centesimi. Gli incassi saranno devoluti ad enti locali di natura benefica, sanitaria o che si occupano di bambini". Ma, oltre ai nobili scopi, perché farlo? C'è un'altra ragione? Townshend, recuperando un linguaggio che non usava da un po' di tempo, ha affermato: "E perché lo facciamo? Beh, perché ca*zo non farlo?".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.