Universal ed ex manager Sanctuary fondano etichetta per 'vecchie glorie'

Universal ed ex manager Sanctuary fondano etichetta per 'vecchie glorie'
Fino a pochi mesi fa le major discografiche in crisi sfoltivano i roster e si sbarazzavano delle vecchie glorie, lasciando il campo libero alle indie più intraprendenti. Oggi, complici probabilmente le trasformazioni in atto col passaggio alla musica digitale, sembra già arrivato il momento di una (parziale?) inversione di tendenza: capita così che l’azienda leader di mercato, Universal Music, decida di finanziare l’ex direttore artistico della Sanctuary inglese, John Williams, nel lancio di un’etichetta, W14, destinata proprio a preservare le carriere di artisti di lungo corso. Williams, discografico con oltre 30 anni di carriera alle spalle tra etichette come Polydor e Chrysalis, apprezzato anche come manager, autore e produttore artistico (negli anni ’80 per gli Housemartins, ad esempio) è in questo senso l’uomo con le credenziali giuste: alla Sanctuary, da cui ha divorziato nel febbraio scorso, ha portato recentemente gente come Simple Minds, Status Quo e Alison Moyet, ancora in piena attività per quanto estromessa dal grande “giro”. Alla Universal intende fare qualcosa di simile. Al settimanale Music Week ha raccontato di essere prossimo a finalizzare i primi quattro contratti; “essenzialmente”, ha spiegato, “lavoreremo con artisti che hanno una storia importante alle spalle ma che ancora producono album interessanti. Il nostro modus operandi prevede in un certo senso di aiutarli a fare i dischi che desiderano realizzare, perché nel mercato di oggi c’è questo gap: tutti questi artisti sono parcheggiati in un angolo, e nessuno capisce che tipo di musica vogliono fare”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.