Guerra di brevetti, Creative cita Apple in giudizio per l'iPod

La guerra commerciale fra i costruttori di lettori musicali digitali si allarga al fronte dei brevetti. Il maggior concorrente di Apple nel settore, Creative Technology, ha citato in giudizio la casa californiana sostenendo che i suoi iPod e iPod Nano violano una tecnologia proprietaria dell’azienda di Singapore, depositata negli Stati Uniti, che riguarda l'interfaccia utente e il menù di navigazione usato su numerosi dispositivi portatili compresi quelli fabbricati dal concorrente di Cupertino. Creative, che produce e commercializza mp3 player con il marchio Zen, ha chiesto ai giudici l’immediato blocco della vendita e importazione dei prodotti Apple e la condanna di quest’ultima a un risarcimento danni di entità imprecisata. I portavoce di Steve Jobs non hanno per il momento commentato la notizia.
Dall'archivio di Rockol - Virtual Time, 'Waves Are Calling' #Nofilter per Rockol
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.