Usa, Billboard e SoundScan in mano a un gruppo finanziario?

Lo storico settimanale specializzato americano e la società di rilevazioni di vendita SoundScan (titolare del metodo utilizzato anche dalla FIMI per conteggiare le classifiche dei download da Internet) potrebbero presto cambiare padrone, secondo anticipazioni fornite dal New York Post: il proprietario attuale, il gruppo mediatico VNU (consociato di ACNielsen) ha ricevuto una proposta di acquisto del valore di 29 euro e mezzo per azione, 9,6 miliardi di dollari complessivi, da parte di un pool finanziario guidato da Thomas H. Lee Partners, già azionista di maggioranza (per quanto tempo ancora non si sa, vedi News) della casa discografica Warner Music.
Alcuni analisti finanziari giudicano l’offerta leggermente al di sotto del valore reale di VNU, ma ciò nonostante sembra che l’affare possa andare in porto: a tale scopo l’80 % degli attuali azionisti devono rimettere sul mercato i titoli in proprio possesso.
Music Biz Cafe, parla Paolo Salvaderi (Radio Mediaset)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.