Francia, sul copyright il Senato vota a favore di autori e negozi digitali

Il Senato francese ha approvato un emendamento al discusso articolo, contenuto nella nuova legge nazionale sul copyright, che nel nome della interoperabilità tra sistemi e della libertà di scelta dei consumatori potrebbe obbligare i negozi di musica digitale a decrittare i codici di protezione DRM così da permettere la libera circolazione dei file digitali acquistati legalmente (si tratta del provvedimento fortemente osteggiato da Apple e iTunes Music Store: vedi News).
La proposta di modifica, avanzata dal senatore Michel Thiollière, ha suscitato un vivace dibattito in aula ma alla fine è stata votata sulla base della necessità di proteggere gli interessi degli autori delle opere dell’ingegno. Non è ancora detta l’ultima parola, però, perché il dibattito parlamentare sul tema non è ancora terminato e non si escludono ulteriori capovolgimenti di fronte.
Dall'archivio di Rockol - Dieci gruppi italiani dai quali ci si potrebbe aspettare una reunion
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.