Comunicato Stampa: Partono le adesioni per la decima edizione del MEI

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

PARTONO LE ADESIONI PER LA DECIMA EDIZIONE DEL M.E.I., IL MEETING DELLE ETICHETTE INDIPENDENTI DI FAENZA

Partono ufficialmente dal 21 giugno, Giornata Europea della Musica, le adesioni alla decima edizione del MEI di Faenza, in contemporanea con la raccolta di firme che si farà in decine e decine di banchetti presenti in tutt'Italia per l'appello alla Legge sulla Musica, che ha già superato le oltre 700 adesioni

E' già assicurata la presenza di tantissime indies aderenti ad AudioCoop e a Pmi che hanno già assicurato la loro presenza con progetti specifici al prossimo MEI 2006: con queste premesse il Mei si configura già come un appuntamento imperdibile per tutti coloro che sono interessati, al di là di generi e stili, al mantenimento e alla diffusione della "cultura" indipendente, specialmente in un momento "storico" in cui si affaccia la concreta possibilità che si possa arrivare alla realizzazione dell'oramai indispensabile Legge sulla Musica per lo sviluppo della nuova musica italiana.
Infatti è' nato, cresciuto e si è consolidato a Faenza con il MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti, un vero e proprio grande consorzio di qualità di musica "slow food " italiana -rompendo spesso inutili barriere, riuscendo a conquistare un grande successo con i grandi numeri dell'edizione dello scorso anno che hanno visto la presenza di oltre 300 espositori e di oltre 350 artisti, la presentazione di oltre 200 videoclip e la realizzazione di circa 70 incontri insieme a oltre 20 mila presenze in Fiera alle quali si sono aggiunte altre 5 mila presenze negli eventi collaterali che si sono svolti al Teatro Masini, al PalaCattani e in tutta la città durante la Notte Light che ha coinvolto tutta Faenza. Un bilancio straordinariamente positivo che ha sfondato il muro dei media ed è diventata punto di riferimento, grazie anche al lavoro che sta facendo sulla Legge sulla Musica, sia a livello nazionale che a livello regionale, per tutti coloro che in Italia vogliono far crescere e valorizzare la nuova produzione musicale italiana contro il forte rischio, con la globalizzazione della musica, della cancellazione delle diverse identità culturali musicali nazionale e regionali presenti nel nostro paese.
Obiettivo della decima edizione del MEI, tra i tanti che quest'anno vi saranno, - oltre a quelli di una sorta di report di questi dieci anni di attività che saranno realizzati attraverso un libro e un rockumentary che attraverseranno questi dieci importanti anni- l'apertura agli stranieri con il coinvolgimento di decine e decine di associazioni, festival ed etichette discografiche europee presenti al MEI, un rapporto piu' stretto con la scuola e con le università con la realizzazione di progetti specifici, una ancora piu' incisiva presenza dei nuovi mercati della distribuzione on line e telefonica, la conferma di un riconoscimento ufficiale legato alla nuova musica italiana indipendente, il rafforzamento del premio legato al mondo del videoclip con la presenza di alcuni tra i registi piu' importanti in Italia del settore, una piu' stretta connessione con gli altri mondi musicali (strumenti, editoria, ancora piu' attenzione verso il jazz, etc.) e il mondo della scrittura, del cinema e del teatro indipendente per allargare le sinergie e le collaborazioni.
Infine, vi saranno certamente, come lo scorso anno, alcuni progetti specifici atti a valorizzare la musica emergente autoprodotta e realizzata da nuove indies che si sono afffacciate sul mercato in questi ultimi anni, così come è accaduto con la compilation "I-ndipendente" realizzata con Edel che su iTunes ha confermato un'eccellente performance, con il progetto Run Indie legato al mondo dei clip realizzato insieme a Gaetano Morbioli, con il progetto Videoclipped The Radio Stars realizzato insieme a Fandango e tanti altri progetti ancora.
Senza dimenticare un'attenzione alla storia della musica: quest'anno vi sarà un'area realizzata in collaborazione con Raro! che darà appuntamento a tutti i collezionisti di musica indipendente, si ripercorrerà la storia dell'archeologia del videoclip, si realizzerà una mostra sulla storia dell'amplificazione rock in Italia, mentre già si sta lavorando a nuovi progetti come quello legato all'area hip hop e alla presenza di importanti progetti discografici stranieri, come quello con la prestigiosa ECM. Per avere tutte le informazioni e per iscriversi fin da ora al MEI 2006 -la fiera con i prezzi piu' bassi d'Europa- che si presenta con offerte vallide per ogni tipo di produzione (dai 50 euro come prezzo d'accesso per le autoproduzioni e le new indies fino a i 500 euro per lo stand allestito per le grandi produzioni indies, così da poter avere accesso per tutti) è possibile fin da ora contattare:
Segreteria MEI 2006: Roberta Barberini e Cinzia Magnani - Tel. 0546.646012 - E-mail: mei@lamiarete.com
Sito: www.audiocoop.it
Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.