Francia, in attesa della nuova legge sul copyright crollano le vendite di cd

La nuova legge francese sul copyright, in questi giorni all’esame del Senato (vedi News), promette un giro di vite in materia di pirateria: ed è questo il motivo indiretto, secondo l’organizzazione locale dei discografici SNEP, di un’impennata nel downloading illegale che sta incidendo molto negativamente sui fatturati dell’industria, crollati del 12 % nel primo trimestre del 2006 (208 milioni di euro), e ancora di più sui volumi di vendita (- 22,2 %, 28,3 milioni di cd distribuiti ai punti vendita).
L’unica notizia positiva per le aziende discografiche, a questo punto, proviene dalla musica digitale il cui giro d’affari, oltre 11 milioni di euro, è cresciuto di quasi il 300 % rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso: i download a pagamento rappresentano al momento il 5 % circa del mercato legale, e due terzi dei loro introiti provengono (più o meno come in Italia) dalla telefonia mobile.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Roberto Razzini (Warner Chappell Music Italia)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.